Immobili
Veicoli

CANTONEFabio Bernasconi, 1° premio per una scultura ticinese

10.09.20 - 18:00
"Passaggi di tempo" così si chiama la scultura vincitrice della manifestazione internazionale Ponte magico
Fabio Bernasconi
Fabio Bernasconi, 1° premio per una scultura ticinese
"Passaggi di tempo" così si chiama la scultura vincitrice della manifestazione internazionale Ponte magico

PONTE TRESA - Un primo premio tutto ticinese all'ultima edizione della manifestazione internazionale Ponte magico di Lavena Ponte Tresa. Ad aggiudicarsi l'ambito premio nella sezione “arte ambientale” è stato il malcantonese Fabio Bernasconi. Oltre alla scultura si occupa di design, di restauro e di arte funeraria, recandosi regolarmente a Carrara per la realizzazione di parte dei suoi progetti.

A causa dell'emergenza Covid, la scultura è stata posata alla fine di luglio 2020 e ora svetta verso il cielo e la Svizzera, nazione amica dell'Italia e con la quale da sempre esiste un interscambio sociale e culturale.

La scultura vincitrice, denominata "passaggi di tempo" e alta oltre due metri, è stata realizzata in marmo di Carrara, mentre le basi in granito ticinese. La scelta dei materiali non è stata casuale. Il marmo è stato scelto per onorare l'Italia e il granito ticinese per rappresentare le sue origini.

L'opera rappresenta una barca stilizzata, mezzo di trasporto tipico dei villaggi situati in prossimità di laghi e corsi d'acqua, ma anche di scambio e condivisione, di diffusione delle culture e di tradizioni tra popoli e paesi.

Il nome della scultura è stato estratto da un testo di una canzone di Fabrizio De André, in cui si racchiude una riflessione sull'importanza di ricordare il passato per poter valorizzare il presente e avere così un futuro migliore basato sulla tolleranza, la collaborazione, lo scambio e la conoscenza.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE