Keystone
STATI UNITI
06.08.2020 - 17:000

Raid nella villa dello youtuber: l'FBI sequestra diverse armi

Jake Paul aveva anche un fucile appoggiato a una Jacuzzi in giardino.

Al momento è indagato per saccheggio: ha fatto irruzione in un centro commerciale durante una delle proteste per la morte di George Floyd.

CALABASAS - Guai seri per il celebre youtuber americano Jake Paul. Una squadra speciale dell’FBI ha infatti eseguito una perquisizione nella sua villa in California sequestrando diverse armi. Il 23enne non era in casa al momento dell’incursione.

«L’FBI sta indagando su un’accusa di atti criminali intorno all’episodio del centro commerciale Scottsdale Fashion Square del maggio 2020», fa sapere l’agenzia federale d’investigazione come riporta ABC 7. Paul avrebbe in particolare saccheggiato il suddetto centro commerciale nella periferia di Phoenix, in Arizona, durante una delle proteste per la morte del 46enne afroamericano George Floyd, ucciso durante un fermo di polizia a Minneapolis. Come riporta la BBC, il 23enne rigetta le accuse e sostiene di essersi trovato lì solo per incontrare i manifestanti. 

Dalla sua abitazione di Calabasas, alle porte di Los Angeles, gli agenti federali sono stati visti portare via diverse armi, tra le quali un fucile che era stato lasciato appoggiato a una vasca idromassaggio in giardino. Per il momento, l’FBI non prevede arresti a seguito della perquisizione.

Influencer da 20 milioni d'iscritti su YouTube, Jake Paul ha fatto a più riprese parlare di sé per le messinscena e gli scherzi immortalati nei suoi video, giudicati pericolosi o inappropriati. A causa del suo comportamento imprevedibile è stato inoltre licenziato da Disney Channel, dove impersonava Dirk Mann nella serie Bizaardvark. Recentemente, è stato criticato per aver tenuto un party nella sua villa di Calabasas contro ogni raccomandazione anti coronavirus.

Anche suo fratello Logan, di due anni più grande e con due milioni di follower in più su YouTube, ha riempito le cronache dello spettacolo. È stato in particolare biasimato per aver diffuso il video della sua visita a un bosco in Giappone noto per i suicidi. Nel filmato si vedeva anche il corpo di un uomo che si era tolto la vita impiccandosi.  

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-24 17:51:45 | 91.208.130.85