Keystone
ITALIA
28.07.2020 - 15:000

Bocelli replica: «Sono stato frainteso»

«L'unica cosa di cui bisogna aver paura è la paura stessa» ha spiegato il tenore, dopo essere finito nella bufera

ROMA - «Sono stato frainteso». È con queste parole che Andrea Bocelli tenta di smorzare le polemiche che lo ritraggono "filo-negazionista" dopo un discorso pronunciato in Senato lunedì. 

«Succedono cose strane in questo Paese» ha dichiarato il tenore, ospite alla Milanesiana. «Ho fatto un discorso in Senato, e in seguito a questo intervento sono stato definito un negazionista. Che strano, mi sono speso fin dal primo giorno per aiutare chi era in difficoltà attraverso la fondazione che porta il mio nome. Abbiamo cercato di recuperare subito quello che serviva (respiratore, ecc...)».

«La paura è la sola cosa di cui bisogna avere paura» prosegue Bocelli. «E deve essere su questo fatto che sono stato un po' frainteso. Non sono un negazionista, sono un ottimista e riparto da qui con una preghiera».

Eppure le parole del tenore lasciavano poco spazio all'immaginazione. Qualche ora prima in Senato aveva dichiarato, tra le altre cose, di aver violato le restrizioni uscendo di casa «perché ho una certa età e ho bisogno del sole e di vitamina D», e che si era sentito «umiliato e offeso per la privazione della libertà di uscire di casa senza aver commesso un crimine». Aveva inoltre dichiarato di aver cercato di analizzare la realtà, ma di aver visto che le cose «non erano come ci venivano raccontate». «Non ho mai conosciuto nessuno che è andato in terapia intensiva, quindi perché questa gravità?». 

Parole che sono subito rimbalzate sui social network. Pensanti le critiche ricevute dagli utenti e anche da cantanti e attori, come Fedez (vedi articolo correlato) e Alessandro Gassman, che ieri sera ha twittato: «In Italia 35'000 morti per Covid... #Bocelli ... #rispetto». 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-05 10:32:35 | 91.208.130.86