KEYSTONE
Scontro a distanza tra Winona Ryder e Mel Gibson: lei lo accusa di commenti antisemiti.
STATI UNITI
24.06.2020 - 15:300

Winona Ryder accusa Mel Gibson di antisemitismo, lui nega tutto

Scontro a distanza tra i due attori per frasi che lui le avrebbe rivolto durante una festa

LOS ANGELES - Infuocato scontro a distanza tra Winona Ryder e Mel Gibson. L'attrice ha accusato il collega di averla presa di mira con dei commenti antisemiti.

Ryder, ebrea per parte di padre, ha parlato al Sunday Times di un episodio avvenuto tempo fa. «Eravamo a una festa affollata con uno dei miei migliori amici, Mel Gibson stava fumando un sigaro, e mentre stavamo parlando ha detto al mio amico, che è gay, "aspetta, ma potrei prendere l'Aids?", e poi disse qualcosa sugli ebrei, tipo "ma non sei una 'oven dodger', vero?"». Il termine è usato dispregiativamente per definire gli ebrei. In seguito Gibson avrebbe cercato di scusarsi, ha aggiunto la 48enne.

La replica di Gibson non si è fatta attendere. un suo portavoce ha dichiarato al sito Usa TooFab: «Questo è al 100% falso. Sta mentendo da un decennio, quando lo ha riferito alla stampa, e sta mentendo ora. Inoltre, ha detto una bugia sul fatto che lui avrebbe cercato di scusarsi». Al contrario, Gibson «si è rivolto a lei, molti anni fa, per chiederle conto delle sue menzogne e lei si è rifiutata di discuterne».

Quindi è stata Ryder a parlare di nuovo: «Credo nella redenzione e nel perdono e spero che il signor Gibson abbia trovato un modo sano per trattare con i suoi demoni, ma io non sono uno di loro».

Nel frattempo c'è una brutta notizia per Gibson: i produttori del sequel di "Galline in fuga" hanno deciso di non richiamare la star per prestare la voce al personaggio di "Rocky Balboa". Il motivo, secondo TheWrap, è legato proprio ai presunti commenti antisemiti.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 07:30:33 | 91.208.130.85