KEYSTONE
Chris Evans ha avuto un serio problema di attacchi di panico.
STATI UNITI
26.05.2020 - 13:300

Gli attacchi di panico hanno quasi distrutto la carriera di Chris Evans

L'attore ha faticato molto per sfondare e si è pure domandato se quella fosse la carriera giusta per lui

LOS ANGELES - Chris Evans è tra gli attori in ascesa a Hollywood, ma ha rischiato che la sua carriera fosse compromessa da un problema di attacchi di panico.

Il 38enne lo ha confidato nel corso di un podcast. Per lungo tempo, ha ammesso, ha avuto problemi a essere preso sul serio come interprete a causa della cattiva reputazione della maggior film nei quali appariva. «Nessuno vedeva quelli belli» ha scherzato. Una situazione che lo ha portato a chiedersi quali fossero le sue chance effettive di sfondare nell'iper-competitivo mondo di Hollywood. 

Nel 2010 si trovava sul set di un nuovo progetto, quando sono arrivati gli attacchi di panico. «Ho iniziato a pensare: "Non sono sicuro che recitare sia la cosa giusta per me, non sono certo di sentirmi sano come dovrei essere». Evans invece ha tenuto duro e, una volta ottenuto il ruolo di Capitan America, la sua carriera è svoltata fino a renderlo il divo che è oggi.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 12:21:51 | 91.208.130.89