facebook.com
ITALIA
27.01.2020 - 21:220

J-Ax risponde a Fedez: «Non sono un traditore»

Dopo quasi due mesi il rapper replica all’accusa dell’ex socio

MILANO - J-Ax s’è tenuto il sassolino nella scarpa per un mese, poi ha deciso di toglierlo e di rispondere all’attacco del suo ex amico e socio in affari Fedez. Quest’ultimo, a dicembre, aveva parlato della rottura del sodalizio con l’ex Articolo 31, con cui gestiva la casa discografica Newtopia.

«Sarebbe stato più semplice se la separazione fosse avvenuta per motivi economici - dichiarò Fedez a La Confessione, trasmissione sull’emittente Nove -, ma non è così semplice. Ho visto svanire un pezzo della mia famiglia acquisita. Se riesco a parlarne dopo un anno e mezzo è perché ho fatto un percorso». Poi l’accusa a J-Ax: «Mi ha tradito».

Ora arriva la risposta dell’ex socio, che a Il Fatto Quotidiano ha spiegato di essersi invece sentito sotto attacco. «Non mi sento un traditore - le parole di J-Ax - e su quella questione nello specifico non risponderò mai, perché voglio si parli di me per la musica. La cosa mi è scivolata addosso e non ho niente da dire, anzi meglio se mi fate passare per il cattivo della situazione!».

Poi un’allusione che sembra quasi un’accusa a Fedez: «Quando sono uscito dalla società Newtopia ho avuto una serie di piccole sfighe…». Tra queste un accertamento della finanza, risoltosi positivamente per l’artista. «In quel momento ero pieno di casini - ha concluso J-Ax - e pensavo ‘questo è il destino che me la sta facendo pagare’. Vivo, come tanti miei colleghi, il complesso dell’impostore».  

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 02:01:11 | 91.208.130.85