Immobili
Veicoli

LOCARNOCome fare un film senza soldi? Lo spiega il regista trash Carlo Sortino

15.01.20 - 22:00
Serata folle e gratuita da non perdere per gli amanti del “genere”, venerdì 17 gennaio alla Biblioteca cantonale. Dopo una conferenza, la proiezione di “Lei & Lui, delitti in laguna”
Carlo Sortino
Come fare un film senza soldi? Lo spiega il regista trash Carlo Sortino
Serata folle e gratuita da non perdere per gli amanti del “genere”, venerdì 17 gennaio alla Biblioteca cantonale. Dopo una conferenza, la proiezione di “Lei & Lui, delitti in laguna”

LOCARNO – Una serata folle. L’ennesima targata Carlo Sortino. Il 70enne di origini piemontesi, noto per i suoi fotoromanzi, per la sua attività di showman e per i suoi film trash, è euforico nel
presentare la serata che si terrà venerdì 17 gennaio, dalle 19.30, presso la Biblioteca cantonale di Locarno. «Sì, sono euforico – ammette –. Anche perché sono appena diventato nonno per la
seconda volta, di una bellissima bimba di nome Virginia».

Auguroni.
«È una settimana speciale questa, nata sotto la buona stella visto l’arrivo di Virginia. E poi c’è l’evento di venerdì, con la proiezione gratuita di “Lei & Lui, delitti in laguna”. Non solo. Quella
sera ci sarà una conferenza».

Una roba noiosa?
«No. Una roba nel mio stile. Giocosa. Spiegherò alla gente come si fa a fare cinema senza avere un soldo in tasca. Alla fine, da mangiare e da bere per tutti. Io non lascio nessuno a pancia vuota».

Il tuo ultimo film, “Lei & Lui, delitti in laguna” appunto, ha ottenuto di recente un riconoscimento. Ne vai fiero?
«Sì. Certo. È stato selezionato per un cinefestival underground che si terrà a breve in Italia, tra Piacenza e Busto Arsizio. Nella recensione mi hanno riempito di complimenti. Sono uno dei re del cinema trash italofono».

Un re che avrà qualche nuovo colpo in canna, immaginiamo…
«Sto lavorando alla stesura del copione di "Rimorsi", il mio quindicesimo film, che uscirà prima di Natale».

Ancora trash, ovviamente.
«Voi scherzate. Ma il cinema trash ha il suo pubblico. Io d’altra parte arruolo attori amatoriali, gente che vuole divertirsi con me. Non prometto denaro a nessuno. E quando mi dicono che sono un regista e attore trash, non lo nego assolutamente. Lo prendo come un complimento».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE