Marika Brusorio
ULTIME NOTIZIE People
STATI UNITI
32 min
Apu è infine rimasto senza voce
Dopo anni di polemiche, è arrivata la decisione definitiva dell'attore Hank Azari. Che fine farà il personaggio dei Simpsons?
STATI UNITI
13 ore
Sarà un Super Bowl super... pop
Jennifer Lopez e Shakira per lo show dell'intervallo, Demi Lovato per l'inno nazionale e Harry Styles per il pre-party
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
La strage di Las Vegas nel nuovo video di Eminem
Nel suo singolo "Darkness" il rapper torna a parlare del problema delle armi da fuoco negli Stati Uniti
REGNO UNITO
1 gior
Lo staff di Frogmore Cottage è stato riassegnato
Nessuno tra il personale che lavorava per Meghan e Harry è stato licenziato
LOCARNO
1 gior
Da Nek a Loco Escrito: altri nomi per Moon&Stars
Altri tasselli per completare il programma della kermesse musicale locarnese
ITALIA
1 gior
Amadeus difende Savino: «La Gregoraci accetti un no»
Il conduttore interviene così sulla polemica scatenata ieri dalla showgirl, Savino si smarca in diretta radio: «Mai discriminato nessuno»
STATI UNITI
1 gior
Eminem fa undici, strizzando l’occhio a Hitchcock
A sorpresa, il rapper ha pubblicato nelle scorse ore il suo nuovo album “Music To Be Murdered By”
ISRAELE
1 gior
«Stop this story», ecco perché le celebrità lo stanno postando
Cantanti e attori di tutto il mondo stanno partecipando alla campagna contro l'antisemitismo lanciata su Instagram
STREAMING
MAGGIA
1 gior
Periodo da urlo per Lu Land: nuovo singolo e agenda intasata
Arriva sul mercato discografico “Viverci da sempre”, brano pop scritto in collaborazione con il paroliere di Francesco Renga. E all’orizzonte ecco nuovi progetti
FOTO
STATI UNITI
1 gior
Processo Weinstein, Gigi Hadid non sarà tra i giurati
La top model è stata inizialmente valutata, ma poi scartata
CANTONE
1 gior
Addio Rocky Wood, benvenuti Monte Mai
Dalle ceneri della band nasce un trio, che sta preparando il suo debutto discografico
STREAMING
1 gior
Pare proprio che Netflix abbia congelato "Mindhunter"
La serie di David Fincher, che tra l'altro ha parecchi estimatori, è finita in un limbo e gli attori sono stati liberati, come andrà a finire?
CANTONE
12.12.2019 - 10:300

«Così ci distinguiamo in quest’epoca buia»

I Freaky Farm lanciano “Godlike”, il loro ultimo singolo. A tu per tu con il frontman Christian Schwarz

di Redazione
PM

LUGANO – Freaky Farm di nuovo in pista. Dal 9 dicembre i ticinesi Christian Schwarz, Marco Kohler e Jonas Macullo lanceranno su tutte le piattaforme il loro ultimo singolo, Godlike. «Il terzo di una trilogia dedicata alla natura – spiega il frontman Christian Schwarz –, iniziata a fine maggio con “Diviner”, proseguita a settembre con “Biokarma” e che qui ha la sua degna conclusione».  

Anche “Godlike” è accompagnato, come gli altri due singoli, da un video che fa da complemento al pezzo.

In questo video, a differenza dei due precedenti, dove la totalità delle immagini era legata ad elementi naturali, appare una prima presenza umana, un essere arcaico e inquietante, dalle sembianze rapportabili alla nostra specie ma dall’identità incerta.

“Godlike”, rispetto ai precedenti singoli, ha una metrica e soprattutto una ritmica con influenze trip hop…

Il suono del rullante ne è la lampante conferma, Godlike è un pezzo peculiare, fluido, riflette la filosofia di Freaky Farm, in perenne evoluzione e fuori dai cliché. Seguiamo l’istinto che ci guida in questa bella avventura comune,senza farci prendere da ansie o pressioni, il fine è quello di lasciar fluire quello che abbiamo dentro, dandogli forma; aprendo i canali interni, rimanendo umili, la creatività è libera di manifestarsi, è questa spontaneità che caratterizza Freaky Farm. Non vogliamo stupire con effetti speciali, vogliamo trasmettere ciò che siamo, senza trucchi o artifici, personalmente trovo questo progetto frutto di una certa maturità.

Fare musica elettro-acustica in un mercato spietato. Come riuscite a farvi apprezzare e conoscere?

Parlavo recentemente con un amico che gestisce un’etichetta che produce musica elettronica e mi diceva che, attualmente, nel suo campo escono circa 6'000 singoli alla settimana. Decisamente troppi.

Come mai questa cifra?

È frutto della digitalizzazione musicale, stando tutto sul web il numero di “protagonisti” è cresciuto a dismisura, c’è spazio per tutti, per troppi secondo me. Io faccio parte di una generazione che era legata alle etichette discografiche. Per farne parte, dovevi passare una selezione, arrivavi a poter produrre perché eri stato scelto, ognuno sapeva qual era il suo posto.

Tutto questo è stato sconvolto dal boom del web?

Il web ha sicuramente portato benefici e libertà ma ha anche distrutto il mercato, siamo passati dall’epoca dove dovevi comprare l’oggetto per possederlo ed ascoltarlo, al poterlo facilmente avere senza, quasi mai, pagarlo. Questo ha determinato la fine della maggior parte delle etichette indipendenti che all’epoca lanciavano stili e musiche nuove, quel tipo di musica che le major non volevano, perché poco sicure da un punto di vista commerciale. Ora sembra che il diritto d’autore digitale sia meglio tutelato ma la strada da fare è ancora lunga.

Siamo in un’era di transizione. Sbaglio?

Non sbagli. È l’era dell’usa e getta, una delle epoche più buie, produttivamente parlando mai vissute, spero sia un passaggio verso qualcosa di più corposo e ricco di contenuti. Noi ci siamo dovuti adattare, ci siamo organizzati con le varie distribuzioni digitali, abbiamo creato un team che collabora con noi: webdesigner, grafici, fotografi. Abbiamo comunque fatto una scelta: vogliamo fare più cose possibili da soli, essere sempre più autosufficienti, d’altronde i capitali a disposizione sono diventati minimi e con quello facciamo, è stato un po’ come ricominciare da zero.

Progetti futuri? 

Molteplici. Sicuramente vogliamo darci dentro con Freaky Farm cercando di produrre il più possibile e con grande continuità, solo così possiamo sperare di rimanere presenti nelle menti delle persone e far si che queste ci seguano supportandoci. Ho molto rispetto della gente che segue la musica, sono loro a contribuire al nostro sostentamento, non dimentichiamolo mai. A titolo personale ho pure intavolato collaborazioni come vocalist, con altri progetti, sono aperto e curioso di potermi esprimere sotto forme diverse. Ad ogni modo, il seguito, è previsto a marzo 2020 con la nuova trilogia di singoli del chapter 2, Stay Tuned…

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-18 19:32:40 | 91.208.130.86