Keystone
ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
1 ora
Diletta Lotta-Can Yaman, nuovi dettagli sulla storia d’amore
A fornirli è un amico dell’attore, che ora starebbe pensando di traslocare in Italia
STATI UNITI
3 ore
È morta la star di "Lost" Mira Furlan
L'attrice era nota anche per la serie Tv "Babylon 5"
STATI UNITI
3 ore
Ora sappiamo come si chiama la figlia di Gigi Hadid e Zayn Malik
Il nome è un omaggio alla nonna paterna
REGNO UNITO
5 ore
Il nuovo 007 slitta a ottobre
Ennesimo rinvio per "No Time to Die", che ha, a questo punto, un anno e mezzo di ritardo rispetto all'uscita programmata
ITALIA
7 ore
Gabry Ponte operato al cuore
Il famoso dj ha subito un intervento ad una valvola cardiaca. «Sono provato ma felice»
BELGIO
9 ore
Addio a Jean Graton, il creatore di Michel Vaillant
Il primo episodio delle avventure dell'intrepido pilota era stato pubblicato nel 1957
ITALIA
11 ore
Chiara Ferragni e la gravidanza: «Finora ho messo 8 kg»
L’influencer annuncia anche di aver scelto il nome della secondogenita
STREAMING E VIDEO
CANTONE
14 ore
L'hard rock di Dama e la montagna, il luogo dei ricordi
"Mountain" è il disco di debutto solista del cantautore, che mixa un suono che sa essere duro con momenti più melodici
ITALIA
1 gior
La reazione di Stefano De Martino alla presunta gravidanza di Belen
Per il settimanale Chi l’ex marito non avrebbe preso bene la notizia
REGNO UNITO
1 gior
Niente Glastonbury anche nel 2021
«È diventato chiaro che semplicemente non saremo in grado di realizzare il festival» spiegano gli organizzatori
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
Anche Schwarzy si è vaccinato
La star si è recato al centro creato al Dodger Stadium di Los Angeles
STATI UNITI
1 gior
Le scene di sesso di "Bridgerton" finiscono sui siti porno
Netflix sta già prendendo provvedimenti, appellandosi alla violazione del copyright
LUGANO
21.11.2019 - 06:020

"L’altra metà" di Renga: «Volevo fare musica che piacesse anche ai miei figli»

Il cantante italiano sarà protagonista al Palazzo dei Congressi di Lugano domenica 1 dicembre. Biglietti disponibili su Biglietteria.ch

di Redazione
MS/ARO

LUGANO - Francesco Renga arriva al Palazzo dei Congressi di Lugano, domenica 1 dicembre, con il suo "L'altra metà tour". Il cantante italiano è tornato a una dimensione più intima, quella dei teatri: «Nel live tutto prende forma, c’è una vera condivisione. Si crea un contatto con il pubblico, uno scambio quasi fisico».

Francesco, chi o che cosa è "L’altra metà"?
«È la seconda parte di un racconto, di un viaggio… Fondamentalmente è un po' l’altra metà della mia vita. È un disco che ho fatto quando ho compiuto 50 anni: si tratta di uno spartiacque. Ero alla ricerca di un linguaggio nuovo. Dopo 35 anni di lavoro avevo voglia di mettermi in discussione e di cambiare, anche perchè la musica sta cambiando. È un progetto che mi rappresenta in maniera nuova e rinnovata a 360 gradi. Non è stato facile, ma volevo fare un lavoro che potesse piacere anche ai miei figli».

Nel disco in effetti hai lavorato con autori molto giovani...
«Sì, alcuni conosciuti, altri meno. Calcutta, Gazzelle… Oppure Ultimo, lui è stato un atto dovuto perché è il cantante preferito da mia figlia… Lui è uno dei talenti del panorama italiano. Questi ragazzi mi hanno permesso di avere in mano i nuovi linguaggi della musica, mi hanno aiutato ad avere un mio nuovo stile personale».

Ma non sei tu il cantante preferito di tua figlia?
«Magari si (ride, ndr.), ma non me lo direbbe mai… Così come suo fratello».

A 51 anni puoi fare quindi un bilancio della tua carriera?
«È questo disco, che chiude un cerchio. Anche se non ho mai proceduto su una linea regolare. Sono sempre stato curioso e mi sono messo sempre in gioco… Altrimenti mi annoio. Il bilancio è positivo, è stato un lungo percorso fra alti e bassi, ho avuto fortuna, come momenti bui. Il mio patrimonio è il mio pubblico, che mi assomiglia e mi ha sempre seguito, c’è un legame. Quando ho iniziato c’erano meno possibilità. Non so se era meglio o peggio. È stato faticoso, ma la lunga gavetta mi ha formato. Gli anni di lavoro hanno contribuito alla mia credibilità, mi hanno dato forza e il coraggio per essere ancora qua. Sì, rifarei tutto, anche gli errori fanno crescere e contribuiscono a formare quello che sei».

Dei Timoria cosa ti è rimasto?
«Arrivo da li: l’istinto, la passione e il divertimento sono quelli di quei tempi. Credo anche la voglia di avere intorno una “banda”, non solo i musicisti. Sento l’esigenza quasi fisica di avere vicino persone delle quali fidarmi. Ho la consapevolezza che da soli è molto più difficile. Da un gruppo di lavoro in cui ci si rispetta mi piace sentirmi dire anche quando ho sbagliato».

E un bilancio della tua vita privata?
«Non sono l’uomo dei bilanci, sono dei gemelli, proiettato in avanti e in aria. Lo faccio comunque quotidianamente perché ho due figli, attraverso la loro vita. Leonardo è un patatone, ha tredici anni, Jolanda è già una donna, ha tre anni in più... È un bilancio positivo: ho un lavoro che amo, che posso affrontare con grande libertà. Ho due figli bellissimi e con la loro mamma c’è ancora un ottimo rapporto, ci vogliamo bene. C’è amore incondizionato ancora come famiglia, anche se è differente, perché siamo separati. Sono fortunato». 

Il tuo rapporto con i social?
«Mi divertono, li uso per comunicare per via del mio mestiere. Altrimenti credo che non li userei. È un linguaggio immediato, senza filtri, nel bene e nel male. Mi piace poter parlare in prima persona e fare arrivare il messaggio come voglio io».

Conosci il Ticino?
«Ho un amico fotografo che vive qui, Pizzicannella. Ogni tanto vengo a trovarlo. Poi ho dei parenti, forse proprio qui a Lugano, cugini di mio padre. Pure qui, anche se mi camuffo mi riconoscono. Anche se faccio un giro in barca o sono in moto con il casco… È ancora pazzesco per me!».

I biglietti sono disponibili in prevendita su Biglietteria.ch.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-22 21:21:18 | 91.208.130.86