Immobili
Veicoli
Quando il mondo si è dimenticato dei Beatles (ma tu te li ricordi benissimo)

CANTONEQuando il mondo si è dimenticato dei Beatles (ma tu te li ricordi benissimo)

26.09.19 - 06:01
"Yesterday" è uno spassoso omaggio a Lennon & co. in un mondo in cui nessuno... se li ricorda più, fatta eccezione per uno scalcagnato cantautore
Warner Bros.
Quando il mondo si è dimenticato dei Beatles (ma tu te li ricordi benissimo)
"Yesterday" è uno spassoso omaggio a Lennon & co. in un mondo in cui nessuno... se li ricorda più, fatta eccezione per uno scalcagnato cantautore

LUGANO - Vive per la musica ma non è che sia proprio portatissimo. Jack Malick (Himesh Patel) vive a Suffolk e, fra un concerto in un posto orribile e l’altro, abita ancora dai suoi genitori e lavora come magazziniere in un discount locale. Unici suoi fan (a quanto pare) gli amici e la sua manager, Ellie (Lily James), che lo segue e sup(sop)porta da una vita.

Dopo l’ennesima scassatissima data, però, sopraggiunge lo sfogo: «Ci vorrebbe un miracolo perché io possa avere successo». Detto, fatto. E così, durante un misterioso fenomeno cosmico che causa un blackout globale, dalla Terra scompaiono anche… tutte le canzoni dei Beatles. E la cosa incredibile è che solo lui se le ricorda.

Passato lo smarrimento iniziale, quindi, Jack si ritroverà lì fra le mani i più bei brani pop della storia (che nessuno ha mai sentito) e solo l’imbarazzo della scelta sul che farci. Sono queste le premesse, veramente spassose, di “Yesterday” diretto da Danny Boyle e che sarà nelle sale ticinesi da questo giovedì.

Ennesimo esempio di come il rock raccontato al cinema sia ormai una vera e propria tendenza, cambia un pochino l’approccio e diventa un omaggio alla musica dei Fab 4 che però decide di tirare fuori dall’equazione, proprio John, Paul, George e Ringo.

Un’idea che funziona e diverte, soprattutto perché rimette al centro di tutto la forza incredibile di quelle canzoni in un'era in cui la musica va proprio in tutta un'altra direzione.

“Yesterday” mette in scena bene i drammi e i dubbi (artistici e non) di Jack alle prese con una pesantissima eredità mentre zoppica per quanto riguarda la parte sentimentale e introspettiva. Un po’ un peccato perché quella che poteva uscirne era una commedia di quelle epocali, invece è “solo” un buon film. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE