keystone-sda.ch/ (Evan Agostini)
Taylor Swift crede che le persone che accusano Harvey Weinstein dicano la verità.
ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
33 min
Erica Piamonte: «Stavo con Taylor Mega, ma mi ha tradito, si dovrebbe vergognare»
SVIZZERA
3 ore
Quella voglia sul viso da nascondere: «Mi chiedevano se fossi stata maltrattata»
ITALIA
3 ore
Kledi: «La mia relazione con Maria? Oggi ci ridiamo su»
STATI UNITI
11 ore
C'è un motivo se Camila Cabello nelle sue canzoni non dice parolacce
ITALIA
12 ore
Ilary Blasi in tv con il nuovo "Giochi Senza Frontiere": «Un sogno»
ITALIA
13 ore
I Thegiornalisti hanno già il sostituto di Tommaso Paradiso?
STATI UNITI
15 ore
Taylor Swift farà la mega-coach a The Voice
STATI UNITI
16 ore
Un'ordinanza restrittiva nei confronti del fratello: «Voleva uccidere mia moglie incinta»
ITALIA
18 ore
Lutto per Cesare Cremonini, addio a papà Giovanni
ITALIA
18 ore
Fabio Volo dopo le affermazioni su Ariana Grande: «Mi hanno augurato la morte»
REGNO UNITO
21 ore
Katie Price: dopo l'intervento, il suo iPhone non la riconosce
ITALIA
21 ore
Alba Parietti su Denny Mendez: «Dissi un'enorme cavolata, ma non sono razzista»
ITALIA
23 ore
«I Thegiornalisti continueranno» anche senza Tommaso Paradiso
STATI UNITI
1 gior
Jennifer Lawrence, nozze segrete con Cooke Maroney
CANTONE
1 gior
«Mettere le mie emozioni in musica mi ha fatto crescere»
STATI UNITI
26.08.2019 - 06:010

Taylor Swift crede alle vittime di Weinstein

La popstar ha lavorato con l'ex produttore e, sebbene non sia stata molestata da lui, ritiene che chi lo accusa dica la verità

NASHVILLE - Taylor Swift crede alle donne che hanno dichiarato di essere state molestate da Harvey Weinstein. Lo ha fatto nel corso di una lunga intervista al quotidiano britannico Guardian: «Credo alle vittime che sono uscite allo scoperto» ha spiegato la popstar 29enne.

Swift e l'ex produttore cinematografico hanno lavorato insieme in passato: lei ha recitato in “The Giver”, film prodotto dalla Weinstein Company, e ha composto una canzone per “One Chance” che le è valsa una nomination ai Golden Globes. I loro rapporti sono stati esclusivamente professionali, ha spiegato la 29enne, e mai abbastanza stretti da poter dare la possibilità a Weinstein d'infastidirla.

Detto questo, Swift ritiene che l'ex tycoon di Hollywood abbia scelto consapevolmente «persone che, secondo la sua opinione, erano vulnerabili. Sembrava che fosse qualcosa legato alla sua posizione di potere». Taylor, in passato vittima di molestie, dice di credere a ogni uomo e donna che denuncia un abuso.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 09:33:10 | 91.208.130.89