Keystone
Il giovane Bugha dopo la vittoria alla Fortnite World Cup 2019.
STATI UNITI
14.08.2019 - 17:000

Fortnite, la Swat bussa alla porta durante la diretta del campione

Il 16enne Bugha, fresco vincitore di 3 milioni di dollari, si è ritrovato le forze speciali sull’uscio di casa

NEW YORK - Il cosiddetto “swatting” - uno scherzo di pessimo gusto, che consiste nel segnalare un falso allarme alle forze armate, indicando l’abitazione della vittima di turno quale bersaglio - ha colpito anche il celebre “pro gamer” Kyle "Bugha" Giersdorf, fresco vincitore di ben 3 milioni di dollari alla Fortnite World Cup 2019.

Il 16enne era impegnato in una diretta del famoso battle royale di Epic Games su Twitch quando ha dovuto improvvisamente lasciare la propria postazione per andare ad aprire la porta di casa, dove lo attendeva una squadra della Swat.

La situazione si è risolta quasi istantaneamente quando uno degli agenti ha riconosciuto il ragazzo e ha capito che doveva trattarsi di un scherzo. Un’esperienza «selvaggia» ha in seguito raccontato il giovane ai propri fan, che ha detto di ritenersi «fortunato» per l’esito della vicenda. 

Un triste precedente - Un caso simile nel 2017, nel Kansas, si concluse tragicamente con l’uccisione di un ragazzo innocente. L’autore della chiamata fatale è stato condannato a 20 anni di prigione.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 04:05:48 | 91.208.130.89