RAI
Amadeus promette che sarà un Sanremo di tutti.
ITALIA
04.08.2019 - 15:000

Amadeus: «Il mio sarà un Sanremo di tutti»

Il conduttore, a cui è stata affidata la conduzione e la direzione artistica della kermesse canora, spiega cos'ha in mente di fare

ROMA - C'è soprattutto tanto orgoglio in Amadeus, 24 ore dopo aver saputo che condurrà l'edizione 70 del Festival di Sanremo. «Lo vivo come una grande responsabilità e come una grande gioia» ha dichiarato all'Agi.

Fino a Ferragosto avrà modo di festeggiare ma poi il presentatore incontrerà la squadra degli autori e tutti insieme butteranno giù idee e proposte. Lui, intanto, ha le idee già chiare: «Sicuramente il mio sarà un Sanremo di tutti, che punterà ad unire la gente perché appartiene alla tradizione e ai ricordi di tutti gli italiani, io ancora conservo quelli di quando andavo da bambino a vederlo a casa dei miei nonni».

Essendo un Festival da cifra tonda, «non potrà non trovare un incastro tra l’attualità e la storia di Sanremo». Ci saranno volti storici della Rai al suo fianco? Per ora tante voci e nessuna conferma: «Di certo c’è solo la presenza di Fiorello, perché l’ha annunciato lui e perché se non dovesse venire lo andrò a prendere a casa io» ha aggiunto Amadeus.

Come scegliere gli artisti in gara il nuovo direttore artistico? «Non sono contro i talent a prescindere, se i ragazzi che vincono sono bravi perché no, ma non è neanche scontato che la vittoria in un talent assicuri il successo». Ospiti internazionali ci saranno? «Se vengono Lady Gaga o Madonna non chiuderò certo la porta».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-05 10:18:42 | 91.208.130.89