Depositphotos (fashionstock)
Un marchio in evidente difficoltà.
STATI UNITI
01.08.2019 - 14:000

2019 senza Angeli: i tempi cambiano

Il marchio va male, le accuse sullo sfruttamento del corpo femminile aumentano e poi c'è il legame tra il proprietario del gruppo e Jeffrey Epstein

NEW YORK - Nel 2019, salvo colpi di scena, non ci sarà il Victoria's Secret Fashion Show. La sfilata di moda più mediatizzata del mondo, che puntalmente si ripeteva ogni autunno da 23 anni, si prende un anno di pausa oppure chiude definitivamente? Non è dato saperlo: Victoria's Secret non ha rilasciato commenti e tutto quello che è noto proviene da uno dei (mancati) Angeli, la 28enne Shanina Shaik.

La decisione è un segno del cambiamento dei tempi: gli affari vanno piuttosto male, con la chiusura di 53 punti vendita, in più le polemiche sull'utilizzo del corpo femminile da parte del marchio si sono fatte sempre più pressanti. L'accusa è che Victoria's Secret sia un'azienda guidata da maschi che offre un punto di vista maschile di una componente cruciale per l'universo femminile come la biancheria intima.

Infne ci sono i legami tra Les Wexmer, il proprietario del gruppo, e il miliardario Jeffrey Epstein, accusato di traffico sessuale. S'ipotizza che costui sfruttasse il brand per adescare ragazze in cerca di fortuna nel mondo della moda.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 06:20:25 | 91.208.130.86