+ 16
STATI UNITI
26.06.2019 - 14:000

«Mi dichiaro innocente, signor... ehm, vostro onore»

Cardi B era ieri in tribunale a New york per una rissa in uno strip club, nei suoi confronti 14 capi d'imputazione

NEW YORK - È tornata davanti al giudice la rapper Cardi B a processo, assieme ad altri due persone per una rissa avvenuta in uno strip club lo scorso agosto.

Nei suoi confronti i capi d'imputazione sarebbero 14, tra i quali tentata aggressione, persecuzione, cospirazione e condotta pericolosa. Interpellata dal giudice la 26enne non ha avuto dubbi, prima ha chiesto al giudice di non leggere i decreti d'accusa ad alta voce e poi ha sentenziato: «Mi dichiaro innocente, signor... ehm, vostro onore».

Giunta alla Corte criminale del Queens (New York) con una mise decisamente sgargante, Cardi era sta accolta da un coro di fan: «Liberate Cardi B!».

Ad aprile, riporta People la cantante aveva rifiutato un'accordo per una pena sospesa con la condizionale.

keystone-sda.ch/STR (PETER FOLEY)
Guarda tutte le 20 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-24 02:49:49 | 91.208.130.86