ITALIA
06.05.2019 - 14:000

Napoli, la camorra e gli «eroi (di m...) di "Gomorra"»

Il sindaco Luigi De Magistris se la prende con la popolare serie tv, colpevole di essere un «simbolismo affascinante del male»

NAPOLI - Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris se l'è presa con la serie tv "Gomorra" e sul messaggio, a suo dire sbagliato", che lancia soprattutto ai giovani.

«Il sindaco di Napoli ha il diritto/dovere di chiedere allo Stato di fare di più in quella che forse è l’unica vera funzione che ancora gli spetta in via esclusiva: prevenire il crimine e reprimerlo. In questo modo ci aiutate anche a distruggere il modello drogato, per alcuni vergognosamente vincente, degli eroi (di merda) di Gomorra. Una droga mediatico-comunicativo-artificiale che rischia di corrodere cervello, anima e cuore di centinaia di giovanissimi. Non fate l’errore di sottovalutare questo simbolismo affascinante del male. La nostra parte l’abbiamo fatta e la continueremo a fare, giorno e notte».

De Magistris non è nuovo a uscite di questo genere: già in passato accusò Roberto Saviano di mostrare Napoli solo come il regno della malavita, dimenticando le bellezze che la città ha da offrire.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 07:51:01 | 91.208.130.89