FOTO SUPSI
Musica, danza, arti visive e teatro confluiscono in un unico lavoro.
+4
ULTIME NOTIZIE People
VIDEO
STATI UNITI
9 ore
Un nuovo tatuaggio per Selena Gomez
La popstar è ricorsa all'arte di Bang Bang Tattoo
REGNO UNITO
13 ore
Helen McCrory è morta
L'attrice britannica, star della serie tv "Peaky Blinders", è scomparsa all'età di 52 anni
STATI UNITI
15 ore
Tris d'assi per "Indiana Jones 5"
Mads Mikkelsen si unisce a Harrison Ford e Phoebe Waller-Bridge
ITALIA
17 ore
Enrico Ruggeri contro Alessandro Gassmann: «Delatore»
Il cantante ha bacchettato l’attore per la denuncia di un assembramento dai vicini
ITALIA
17 ore
Belen, lettera aperta ad Antonino: «Così mi sono innamorata»
Dichiarazione pubblica della showgirl mentre è in vacanza alle Maldive
REGNO UNITO
20 ore
Il funerale di Filippo e le «decisioni difficili» di Elisabetta
Il limite di 30 persone fissato per ragioni anti-Covid ha costretto la regina a fare delle scelte
ITALIA
22 ore
Leone geloso della sorellina: la strategia dei Ferragnez 
Famiglia in cerca di un nuovo equilibrio dopo la nascita della piccola Vittoria
STREAMING E VIDEO
CANTONE
1 gior
"Too Late", omaggio all'estate come «modalità di pensiero»
Il nuovo singolo di Tatum Rush sprizza vitalità da tutte le note, in un vero e proprio omaggio al Vacchismo
ITALIA
1 gior
Valeria Marini, che pasticcio: intossica gli altri concorrenti del suo reality
La showgirl protagonista di una disavventura in un programma spagnolo
REGNO UNITO
1 gior
Niente uniformi per la Royal Family ai funerali di Filippo
Lo ipotizza la stampa britannica, in vista della cerimonia di sabato
STATI UNITI
1 gior
È ufficialmente finita tra Jennifer Lopez e Alex Rodriguez
«Continueremo a lavorare insieme e a sostenerci a vicenda nelle nostre attività» spiegano le due star
ITALIA
1 gior
Una valanga d'odio e minacce di morte su Hunziker e Scotti
Le battute sui cinesi a "Striscia la Notizia" continuano a far discutere
ITALIA
1 gior
Per Roberto Benigni un Leone d'Oro alla carriera
L'attore e regista toscano riceverà il prestigioso premio della Mostra del Cinema di Venezia a settembre
STATI UNITI
1 gior
Il body shaming ha costretto Jessica Simpson a vivere «da reclusa»
La madre dell'attrice ricorda gli effetti negativi delle critiche costanti riguardanti il peso
STATI UNITI
1 gior
Pete Davidson esce con la star di "Bridgerton"
Al momento la storia tra i due non sarebbe «troppo seria», a causa della distanza che li divide
STATI UNITI / REGNO UNITO
1 gior
L'Oscar avrà una "filiale" a Londra?
Vista la massiccia presenza di candidati britannici, l'Academy sta valutando una location a South Bank
VIDEO
STATI UNITI
2 gior
Quattro chiacchiere con Justin Lin su “F9”, Paul Walker e le sue leonesse al volante
Uno dei registi-cardine della saga a tutta velocità “Fast & Furious” incontra Variety per commentare il nuovo trailer
CANTONE
09.04.2019 - 06:010

Dentro la macchina scenica e sonora di Supsi Arts

L’edizione 2019 di Supsi Arts porta in scena domenica 14 aprile alle 20.30 presso l’Auditorio Stelio Molo (Rsi) di Lugano “Third Hand Socrates”

LUGANO - Musica, danza, arti visive e teatro confluiscono in un unico lavoro che porta in gioco figure come Platone, Satie, Cage e Cunningham. Un progetto multimediale, frutto della collaborazione di più anime della Supsi, ossia la Scuola Universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana, l’Accademia Teatro Dimitri e gli ex studenti del Corso di laurea in Comunicazione visiva.


FOTO SUPSI
Un progetto multimediale.

“Third Hand Socrates” si ispira a “Second Hand” realizzato nel 1970 dal coreografo Merce Cunningham, il quale utilizzò le musiche di John Cage “Cheap Imitation” messe a punto l’anno precedente sulla base del “Socrate” (1919) di Erik Satie.


FOTO SUPSI
«In “Third Hand Socrates” la musica è il fil rouge che mette in comunicazione tutte le differenti arti coinvolte».

Supsi Arts, a un secolo di distanza rispetto all’originale, torna a lavorare sui tre progetti. Ne abbiamo parlato con Carlo Ciceri, responsabile operativo 900presente e Advanced Studies della Scuola Universitaria di Musica.


FOTO CSI
Carlo Ciceri, responsabile operativo 900presente e Advanced Studies della Scuola Universitaria di Musica.

Signor Ciceri, possiamo definire il progetto un’ulteriore evoluzione della musica di Cage e di Satie?

«Non si tratta di un’evoluzione, ma di un diverso utilizzo: in “Third Hand Socrates” la musica è il fil rouge che mette in comunicazione tutte le differenti arti coinvolte. Questo avviene attraverso una disposizione particolare dei musicisti che saranno dislocati non solo sul palco, ma anche intorno al pubblico dell’auditorio, così da creare uno spazio sonoro immersivo».

Rispetto al lavoro di Cunningham e Cage, quali i vostri aggiornamenti creativi?

«Supsi Arts è un progetto multimediale che integra non solo musica e danza, ma anche teatro, prosa, light design e proiezioni».


FOTO SUPSI

Quando avete iniziato ad abbozzare le prime idee?

«All’inizio dell’attuale anno accademico, a settembre dell’anno scorso».


FOTO SUPSI

Assai complicato coordinare musica, teatro, danza e comunicazione visiva: vuole approfondire?

«Supsi Arts nasce proprio con l’intento di rendere possibili creazioni multidisciplinari complesse e nel corso tempo ha creato una buona pratica tra le scuole coinvolte, grazie alla quale ogni anno siamo in grado di ideare e realizzare progetti molto diversi fra loro, integrando le rispettive aree di creatività e di libertà di espressione».


FOTO SUPSI

Quali le maggiori difficoltà riscontrate in corso d’opera?

«Una è sicuramente la creazione di uno spazio performativo unitario che si discosti dalla classica fruizione frontale di uno spettacolo. Sempre più spesso, infatti, nei nostri progetti cerchiamo di mettere il pubblico all’interno della macchina scenica e sonora».


FOTO SUPSI

Le prove, complessivamente, quanto hanno impegnato gli studenti?

«Ogni scuola ha un proprio piano di lavoro indipendente, che alla fine confluisce in circa dieci giorni di prove di assieme: le prime, in genere, si svolgono nello spazio dell’Aula Magna del conservatorio, quelle finali nel luogo dello spettacolo».


FOTO SUPSI

La “prima” verrà documentata (video)?

«Certamente. Ogni concerto della stagione 900presente del Conservatorio - all’interno della quale ogni anno è inserito il Supsi Arts -, è ripreso dalla Rsi - che attraverso Rete Due è co-produttrice della stagione -, sia per documentazione che per renderlo fruibile, la sera stessa, su internet attraverso il live streaming».

Sono previste altre rappresentazioni, in Ticino, così come al di fuori dei confini cantonali e nazionali?

«Al momento no. Ogni Supsi Arts è infatti molto spesso site-specific, cosa che rende difficile esportarlo al di fuori del contesto per il quale è creato. Quella della replicabilità del progetto è sicuramente una delle prossime sfide che Supsi Arts si propone di affrontare».

Info: supsi.ch

 

FOTO SUPSI
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-17 07:53:46 | 91.208.130.86