RSI/L.Daulte
Vinto Sanremo ora guarda all'Eurosong
ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
1 gior
È il personal trainer Matia il nuovo amore di Gabriel Garko
L’attore aveva tenuto nascosta l’identità del partner
STATI UNITI
1 gior
Cher fa causa alla vedova di Sonny Bono per i diritti d'autore
In particolare, la cantante si riferisce alle canzoni realizzate insieme a Bono
ITALIA
1 gior
Ambra Angiolini sull’addio ad Allegri: «Ci si allontana da chi non c’è mai stato»
L'attrice ha utilizzato una citazione con parole piuttosto dure per la fine della sua storia d'amore
BELLINZONA
1 gior
Milena Vukotic a Bellinzona per Castellinaria
La popolare attrice riceverà il Castello d'Onore
ITALIA
1 gior
Elodie paparazzata con un affascinante modello
Dopo le voci della presunta crisi con Marracash la cantante fotografata insieme a Davide Rossi
SVIZZERA
2 gior
«Non ci guardiamo indietro», il grande ritorno dei 77 Bombay Street
Carichi, più saggi, e pieni di energia: l'atteso ritorno della band elvetica è ora realtà
ITALIA
2 gior
L’accusa della figlia di Ambra Angiolini ad Allegri: «L’ha tradita»
La 17enne Jolanda si è sfogata su Instagram contro l’ormai ex compagno della madre e contro Striscia la Notizia
Stati Uniti
2 gior
L'attore Jonah Hill chiede ai fan di non esprimersi più in merito al suo corpo
«Che siano commenti gentili o cattivi, non mi aiutano e non mi fanno sentire bene»
REGNO UNITO
2 gior
Daniel Craig e quella passione per i bar gay
L'ultimo interprete di James Bond ha raccontato di preferire, sin da giovane, i bar gay a quelli etero
STATI UNITI
2 gior
“You” è già stato confermato per una quarta stagione
Anche se la terza tornata delle vicissitudini dello stalker Joe Goldberg, uscirà solo questo venerdì su Netflix
REGNO UNITO
2 gior
Viaggi nello spazio? «Dovremmo prima salvare la Terra»
Secondo il Duca di Cambridge, «le grandi menti» dovrebbero concentrarsi prima sul nostro pianeta
ITALIA
3 gior
Finita la storia d’amore tra Ambra Angiolini e Max Allegri
L’attrice e l’allenatore della Juventus si sono lasciati
Regno Unito
3 gior
La regina Elisabetta sta invecchiando
Non aveva mai utilizzato un aiuto per camminare per motivi che non fossero espressamente medici
ITALIA
3 gior
Elio Germano starebbe per diventare di nuovo papà
La compagna dell’attore paparazzata per le strade di Roma con un inequivocabile pancione
STATI UNITI
3 gior
L'attacco di Dwayne Johnson a Vin Diesel? «Non avrei dovuto renderlo pubblico»
«Non ritiro nulla di quello che ho detto, ma mi pento di averlo condiviso online», ha dichiarato Johnson
COREA DEL SUD
3 gior
Già 111 milioni di visualizzazioni, è record Netflix per "Squid Game"
C'è una "Squid Game" mania. Siete tra gli appassionati o tra coloro che sono già stufi di sentirne parlare?
LUGANO
4 gior
Giacomo Poretti e la vita da infermiere
Il monologo "Chiedimi se sono di turno" è in programma questo weekend a Lugano. Per l'occasione lo abbiamo intervistato
LUGANO
25.03.2019 - 10:120
Aggiornamento : 26.03.2019 - 07:43

Mahmood: «C'è chi vuole farmi sentire straniero a tutti i costi»

Ci sono stati apprezzamenti, ma anche chi gli ha detto «tornatene nel tuo paese». Mahmood a Lugano parla della sua musica e di come è bello vivere in periferia

LUGANO - Entra negli studi della RSI in perfetto stile Mahmood. Camicia larga floreale Versace, viso da bravo ragazzo. Sul polso il tatuaggio di un triangolo. «È una A perchè in famiglia ci chiamiamo tutti con questa lettera, io Alessandro, mia madre Anna e mio padre Amed» ci dice durante l’intervista. Da lì a poco salirà sul palco per lo showcase.

Il giorno dopo Sanremo hai detto «Non mi rendo conto di quello che è successo». A distanza ormai di più di un mese te ne rendi conto?
Ora sì. E non mi aspettavo che fosse tutto così impegnativo. La mole di lavoro è triplicata rispetto a prima. Ma mi sta bene. Sono felice anche perché continuo a fare tutto quello che mi piace. Sto imparando molto.

Secondo te qual è stato il segreto della tua vittoria a Sanremo?
Sono andato a Sanremo con un pezzo poco sanremese. Ho voluto rischiare, e forse è stata questa la mia fortuna. Il fatto di aver portato qualcosa di nuovo in un contesto classico.

Una vittoria che si è riempita di polemiche. Ultimo, che è arrivato secondo non l'ha presa bene. Hai avuto modo di parlare con lui?
Con Ultimo non ho mai parlato. A Sanremo c'è parecchia tensione in quei giorni. Si creano delle aspettative alte. Ultimo era uno dei preferiti sin dall'inizio, quindi è normale che possa esserci rimasto male.

Fra un po' andrai all'Eurovision. Con che spirito?
Sono abbastanza tranquillo. Certamente sento il peso sulle spalle e spero di far fare bella figura all'Italia. Porterò una versione più corta di Soldi, così vuole il regolamento.

L'hai sempre seguita la manifestazione?
Un po', non tantissimo. In famiglia si guardava di più Sanremo. L'Eurovision però mi ha sempre intrigato perché rappresentare una nazione intera è una gran bella cosa.

Con la popolarità la stampa si interessa anche della tua vita privata. Ti pesa questa intrusione?
Preferirei che la vita privata restasse tale. Quando ho iniziato questo mestiere sapevo sin dall'inizio che si sarebbero interessati anche ai fatti miei. Sinceramente non me ne frega niente. Facciano pure. Spero che la gente mi segua per la mia musica, per quello che faccio, non per la mia vita privata.

Di recente hai dichiarato che da dopo Sanremo ti sei accorto di essere straniero nel tuo paese. Cosa è successo?
Sono cresciuto appartenendo a una generazione che non ha mai fatto differenze di nessun tipo, e ora improvvisamente scopro che in Italia, ovvero nel mio paese, c'è ancora chi fa queste differenziazioni e vuole farmi sentire uno straniero a tutti i costi. Spero che in futuro ci sia un'apertura mentale maggiore rispetto a quella vista in questi giorni. Mi sento italiano a tutti gli effetti. Non parlo nemmeno arabo, parlo però il sardo.

Pensi che tutto ciò possa sfociare in futuro in una canzone?
Al momento non vorrei marciare su questa cosa. Scrivere su questo argomento vuol dire ricalcare continuamente una polemica. Sporcare una cosa così nobile come la musica con una porcheria simile mi sembra fuori luogo.

Ritieni che in Italia ci siano difficoltà maggiori per chi è diverso o per chi è straniero?
Io non me n'ero mai accorto fino ad ora. Sanremo me lo ha fatto notare. Ho ricevuto messaggi come "tornatene al tuo paese", ma è proprio l’Italia il mio paese. L'ignoranza è un male che esiste in tutto il mondo. Ma continuo ad avere fiducia in questa umanità capace di aprire la mente.

Ci sono stati anni di gavetta. Anche di bocciature.
Ero immaturo. In fondo ho iniziato a scrivere canzoni tardi, verso i 18-19 anni. Sono ritornato a lavorare come barista e cameriere, e quei lavori mi sono serviti per maturare e crescere. Scrivevo i testi delle canzoni perfino sulle comande dei clienti. Ho scritto canzoni anche sui mezzi pubblici a Milano. Lì ho capito quale fosse davvero la mia strada.

Quanto è importante per te Milano?
Molto. È come se fosse la culla della mia musica. In tutto il mio album si parla di Milano. Le relazioni, le amicizie le ho create tutte in questa città. È stato il palco della mia vita.

Vanti già numerose collaborazioni. In futuro con chi ti piacerebbe lavorare?
Ce ne sono tanti. Una su tutte è Carmen Consoli, artista particolare, sicuramente una delle cantautrici più brave in Italia.

Fai parte di una generazione nata con i social. Come va nel mondo virtuale?
Ottimamente. Li uso tanto. Mi piace restare in contatto con la gente. A volte arrivano anche consigli utili. Mi interessa trovare riscontro in ragazzi della mia età. Leggo anche gli insulti. Ma non rispondo a chi offende.

In "Soldi" hai usato frasi pesanti riferendoti a tuo padre. Avete ripreso il rapporto dopo Sanremo?
Ci sentiamo. Tra noi va tutto bene. Mi ha fatto i complimenti per la canzone. In fondo erano cose che lui conosceva già e che avevamo avuto modo di chiarire in passato.

Quando si diventa famosi cambiano anche un po' le persone che ci stanno attorno. Che cambiamenti hai notato rispetto a prima?
Non grandi cambiamenti a dir la verità. Certo, la gente mi ferma per strada e mi chiede l'autografo. I miei amici però restano quelli che avevo prima e per loro non c'è stato nessun stravolgimento.

Sei fiero di essere nato in periferia e lì vuoi restare, perché?
Perché le periferie sono bellissime. Non riuscirei mai a vivere in centro a Milano, pur essendo una città bellissima. Non sopporto il frastuono, il caos. Amo vivere in zone tranquille.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
centauro 2 anni fa su tio
Malika Ayane è nata in Italia da padre marocchino e madre italiana, il canto ha sempre fatto parte della sua vita ed è diventata cantante di grande successo. Mahmood è nella stessa situazione ma con quella canzonetta di San Remo mi sa che non andrà molto avanti.......italiano o non italiano che sia!
Lucadue 2 anni fa su tio
Da quando l'essere straniero è un disonore?
moma 2 anni fa su tio
Chiaro che l'hanno fatto vincere per note ragioni. Sarà un bravo ragazzo, ma come musicista vale pochino e presto sparirà nel nulla come tanti altri artisti di basso livello.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 08:07:43 | 91.208.130.87