ITALIA
05.03.2019 - 09:360
Aggiornamento : 11:02

Lorella Cuccarini: la più amata diventa la più criticata

A seguire le gaffe degli scorsi giorni, l’ex ballerina si è lanciata in un’altra affermazione fuori luogo, ieri sera in tv, ospite di Lilli Gruber, nella trasmissione Otto e mezzo su La 7

ROMA - Lorella Cuccarini è stata al centro di un fitto botta e risposta con il direttore di Radio Capital Massimo Giannini sull’esistenza del razzismo nella Penisola. 

«Io non penso che il razzismo sia un problema in Italia», ha detto l’ex ballerina. «Negli ultimi due anni ho girato il Paese in lungo e in largo e non ho assistito ad alcun episodio».

E Giannini, dal canto suo, non ha potuto fare altro che ricordare alla “più amata dagli italiani” che nella Penisola, solo nel 2018, gli episodi di stampo xenofobo sono stati ben 628, elecandone, per di più, alcuni.

Ma lei, Lorella Cuccarini, ha insistito, nonostante i numeri alla mano: «Se andiamo a vedere i casi isolati… Io mi rifiuto di credere che questo sia un Paese razzista, perché non è così...».

Inevitabili, in queste ore, i post sui social dove sono piovute critiche a colei che era considerata "la più amata dagli italiani". Anche la collega Heather Parisi, con la quale in passato ci sono stati scambi di battute al vetriolo, non si è tirata indietro di fronte al coro di critiche:

«E così dopo la ballerina sovranista, la ballerina "Maître à penser" - ha scritto Parisi - In verità, sempre più "Maître" e sempre meno "penser"».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 04:02:35 | 91.208.130.89