Keystone
ITALIA
25.02.2019 - 15:230

Claudio Bisio, Sanremo e Salvini

Il comico spiega che non farà più il Festival e che la sua presenza sottotono è da addebitare alle polemiche sui migranti fatte dal leader della Lega

MILANO - È stato l'ultimo Festival di Sanremo di Claudio Bisio. «L'ho promesso a mia moglie» spiega il comico nel corso di un'intervista a Repubblica.

La sua prestazione è stata piuttosto sottotono e Bisio sa perché: «Ho scoperto che non si può essere di lotta e di governo». Nel senso che non si può «fare lo "spacca tutto" e poi annunciare "ecco a voi la canzone". Ho tenuto fede al compito che mi era stato dato: presentare. L' altra mia unica volta a Sanremo, da ospite della finale, sette anni fa, ed eravamo pure sotto elezioni, fu più facile: arrivai con un monologo forte, duro, che partiva anticasta e finiva con un pugno nello stomaco verso noi italiani. Stavolta era tutto più complicato».


Keystone

A rendere il contesto più delicato - tanto che gli stessi telespettatori hanno percepito la tensione che aleggiava all'Ariston - c'era la polemica sui migranti che aveva infiammato l'Italia nei giorni precedenti. «Da me ci si aspettava un inno ai migranti. Lì, a Sanremo bisognava stemperare le polemiche: Baglioni, Salvini, i barconi... Il problema non ero io, ma il clima» afferma Bisio.

Keystone
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-01 20:57:27 | 91.208.130.89