Keystone / AP
STATI UNITI
18.02.2019 - 18:120

Un comandante ha davvero detto ai suoi agenti di «sparare a vista» a 50 Cent?

Il rapper ha dichiarato: «Prendo questa minaccia molto sul serio». La polizia ha aperto un'inchiesta ma c'è chi accusa il musicista

NEW YORK - Bufera sul comandante del 72esimo distretto di New York, a Brooklyn: il vice ispettore Emanuel Gonzalez avrebbe detto ai suoi agenti di «sparare a vista» sul rapper 50 Cent. L'incidente, riferisce il New York Daily News, sarebbe avvenuto durante una chiamata di servizio non registrata.

Gonzalez si è giustificato dicendo che stava scherzando ma il Dipartimento di polizia cittadino ha deciso ugualmente di aprire un'inchiesta.

50 Cent ha reagito alla storia sui social: «È uno sporco poliziotto che abusa del suo potere. La parte triste è che quest'uomo ha ancora il distintivo e la pistola. Prendo questa minaccia molto sul serio» ha aggiunto il rapper, che si è consultato con i suoi legali per compiere le prossime azioni.

C'è però chi ritiene che la storia sia «completamente falsa»: Roy Richter, presidente della NYPD Captains Endowment Association, ha dichiarato alla Cnn che «è stato 50 Cent a mettere a repentaglio la vita dell'ispettore Gonzalez e della sua famiglia pubblicando un tweet minaccioso che l'anno scorso ha causato dei moti di violenza». Il riferimento è a un tweet cancellato nel quale ci sarebbero state delle minacce contro un funzionario di polizia.

La polizia di New York ha confermato domenica di aver presentato una denuncia formale contro il musicista nel maggio 2018.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-21 03:18:59 | 91.208.130.87