Facebook
+ 13
ITALIA
15.02.2019 - 17:210
Aggiornamento : 18:13

Matteo Bocelli: «Non mi sento un sex symbol»

Il figlio di Andrea Bocelli è apprezzato dal pubblico sia per la sua voce sia per il suo bell'aspetto

ROMA - Matteo Bocelli ha rivelato di non sentirsi assolutamente un sex symbol. Il figlio di Andrea Bocelli, che insieme al padre si è esibito sul palco dell'Ariston in occasione dell'ultimo Festival di Sanremo, ha conquistato con la sua bellezza, oltre che con le sue qualità canore, migliaia di spettatori.

Matteo, 21 anni, è il secondogenito del tenore ed Enrica Cenzatti, prima moglie di Bocelli. Durante un'intervista rilasciata al settimanale 'Gente', ha detto: «Io un sex symbol? Non credo sia vero. O meglio: una cosa è la realtà di tutti i giorni, un'altra quel certo ascendente, passeggero, che è facile guadagnare quando si è al centro dell'attenzione. Mi sento un ragazzo fortunato».

Bocelli Jr in passato si è messo in mostra anche come modello, posando per la campagna di un noto brand di abbigliamento. Parlando della sua esperienza come indossatore, che il padre non ha mai appoggiato, ha affermato: «Potrà diventare un hobby. Non deve sottrarre tempo allo studio della musica e del canto».

Il ragazzo, che si è ritrovato al centro dell'attenzione mediatica subito dopo aver inciso 'Fall of Me', il brano cantato con il padre e nato come colonna sonora del film Disney 'Lo Schiaccianoci', ha spiegato che la musica è anche un mezzo per rafforzare il rapporto con il genitore. «Ogni volta che canto è come se gli dicessi: 'Ti voglio bene'», ha fatto sapere.

Facebook
Guarda tutte le 16 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-25 07:48:20 | 91.208.130.85