STATI UNITI
01.10.2018 - 17:000

Kanye West è un caso politico

L'appoggio a Trump al termine dell'ultima puntata del "Saturday Night Live" ha ricevuto il plauso del presidente ma anche svariate critiche

NEW YORK - Prima l'esibizione al "Saturday Night Live" con il berretto "Make America Great Again" (Maga) reso celebre dalla campagna presidenziale di Donald Trump, poi il discorso a sostegno dell'inquilino della Casa Bianca non andato in onda ma filtrato ugualmente grazie agli onnipresenti social media. Quindi il messaggio di sostegno dello stesso Trump.

È diventata un caso politico la performance di Kanye West (o Ye, come vuole farsi chiamare) al popolare programma televisivo Usa. West ha dichiarato - come già avvenuto in passato - pieno appoggio alle politiche dell'attuale amministrazione e ha ricevuto il plauso di Trump.

«Come molti, non guardo il "Saturday Night Live" (anche se in passato l'ho condotto) - non è più divertente, non c'è talento né fascino. È solo uno spot elettorale per i Democratici. Però Kanye West, che ha indossato un berretto Maga dopo lo show (nonostante gli avessero detto "no"), è stato grande. Sta guidando il cambiamento!» ha twittato.

Le uscite del rapper hanno ricevuto svariate critiche, ma lui ha pensato bene di distogliere l'attenzione dall'argomento. Come? Con un controverso tweet sull'abolizione del 13esimo Emendamento, quello che ha messo fuori legge la schiavitù. La sua proposta di abolizione è stata inizialmente vista come un via libera a un ritorno dello schiavismo e le successive precisazioni hanno fatto intendere che West sostiene una modifica parziale di questo emendamento.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 10:52:20 | 91.208.130.87