Keystone / AP
STATI UNITI
06.09.2018 - 10:000

Causa da 95 milioni contro Sacha Baron Cohen

Roy Moore ritiene di essere stato diffamato dal comico

LOS ANGELES - L'ex candidato al Senato per l'Alabama Roy Moore ha fatto causa al comico britannico Sacha Baron Cohen per "l'agguato" che gli sarebbe stato teso in occasione della registrazione della puntata dello show "Who Is America?". 

Baron Cohen aveva avvicinato Moore sotto mentite spoglie - come ha fatto con tutti gli altri protagonisti del suo dissacrante programma -, fingendo di volerlo premiare per il suo supporto alla causa di Israele. Moore si è trovato di fronte un fantomatico ufficiale a riposo dell'anti-terrorismo israeliano, Erran Morad, che lo ha sottoposto a uno strumento in grado di identificare i pedofili. Quando l'apparecchio si è messo a suonare Moore ha bloccato l'intervista: «Sono sposato da 33 anni. Non ho mai avuto accuse di questo tenore. Di sicuro, non sono un pedofilo. Ok?».


Keystone
Baron Cohen si trasforma in Erran Morad.

Nella causa intentata contro Baron Cohen il controverso politico afferma di essere stato diffamato - per averlo dipinto come un molestatore sessuale - e di aver subito un forte stress emotivo. «Il falso e fraudolento ritratto e la presa in giro del Giudice Moore hanno gravemente danneggiato la sua reputazione e hanno provocato a lui, alla signora Moore e alla sua intera famiglia un forte stress» si legge nei documenti depositati a Washington.

Insieme al comico sono stati citati il network che ha trasmesso lo show, Cbs, e la compagnia che l'ha prodotto, Showtime.

Keystone
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 05:05:15 | 91.208.130.89