Keystone / AP
STATI UNITI
23.05.2018 - 11:000

Rose McGowan ha pianto quando ha dovuto vendere casa

Il motivo: raccogliere denaro per finanziare le spese legali nella causa contro Harvey Weinstein. «Per me le case sono sempre state la sola protezione che ho avuto contro un mondo spaventoso»

LOS ANGELES - Rose McGowan non è riuscita a trattenere le lacrime quando si è trovata costretta a vendere la sua casa. Il motivo? Raccogliere denaro per finanziare la causa legale contro Harvey Weinstein.

Nell'anticipazione del prossimo episodio della docuserie "Citizen Rose" l'attrice viene mostrata in lacrime mentre impacchetta le sue cose. «Non volevo piangere» ammette, «volevo essere tutta allegra». Dalla vendita immobiliare la 44enne ha ricavato 2 milioni di dollari, che non sono tuttavia serviti a consolarla. «Addio casa. Grazie. Ti amo».

McGowan ha spiegato perché aver dovuto vendere l'immobile è stato così doloroso: «So che può sembrare stupido affezionarsi a un edificio, ma per me le case sono sempre state la sola protezione che ho avuto contro un mondo spaventoso. Lasciarla è stato come abbandonare un nido. È stata dura».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 05:48:37 | 91.208.130.89