Keystone / EPA
STATI UNITI
16.05.2018 - 18:300

Alden Ehrenreich e il brutale omicidio del padre

L'uomo è stato pugnalato dal fratello, il protagonista di "Solo" avrebbe visto tutto

LOS ANGELES - Quando aveva otto anni Alden Ehrenreich avrebbe assistito al brutale assassinio del padre da parte dello zio.

L'attore, che indossa i panni di Han Solo nello spin-off di Star Wars appena presentato a Cannes e che uscirà nei cinema tra una settimana, aveva solo otto anni. Il tabloid britannico Sun spiega che era il dicembre 1997: il padre Mark, allora 43enne, era andato a prendere il fratello Edward per festeggiare insieme Hanukkah. Improvvisamente l'uomo, mentalmente disturbato dopo un passato con una pesante tossicodipendenza, avrebbe impugnato un coltello da cucina e pugnalato il fratello. Voci nella sua testa l'avrebbero costretto a farlo, è emerso durante l'inchiesta. Dichiarato incapace di intendere e di volere, non è stato condannato. Rinchiuso in un centro di salute mentale, è morto nel 2005.

Mark Ehrenreich è morto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate, ha spiegato al Sun Nicholas Benedict, il marito della sorella dei due protagonisti della tragedia. «L'ultima volta che ho visto Alden era al funerale di Mark. È una storia incredibilmente tragica». Benedict, parlando di Edward, ha aggiunto che i suoi problemi sarebbero stati causati dal massiccio uso di Lsd in gioventù. «Era schizofrenico, non prendeva le sue medicine, poi ha ucciso il fratello».

Potrebbe interessarti anche
Tags
padre
fratello
ehrenreich
alden
mark
solo
alden ehrenreich
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-05-20 23:35:54 | 91.208.130.86