ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
4 ore
Diletta Lotta-Can Yaman, nuovi dettagli sulla storia d’amore
A fornirli è un amico dell’attore, che ora starebbe pensando di traslocare in Italia
STATI UNITI
6 ore
È morta la star di "Lost" Mira Furlan
L'attrice era nota anche per la serie Tv "Babylon 5"
STATI UNITI
6 ore
Ora sappiamo come si chiama la figlia di Gigi Hadid e Zayn Malik
Il nome è un omaggio alla nonna paterna
REGNO UNITO
8 ore
Il nuovo 007 slitta a ottobre
Ennesimo rinvio per "No Time to Die", che ha, a questo punto, un anno e mezzo di ritardo rispetto all'uscita programmata
ITALIA
10 ore
Gabry Ponte operato al cuore
Il famoso dj ha subito un intervento ad una valvola cardiaca. «Sono provato ma felice»
BELGIO
12 ore
Addio a Jean Graton, il creatore di Michel Vaillant
Il primo episodio delle avventure dell'intrepido pilota era stato pubblicato nel 1957
ITALIA
14 ore
Chiara Ferragni e la gravidanza: «Finora ho messo 8 kg»
L’influencer annuncia anche di aver scelto il nome della secondogenita
STREAMING E VIDEO
CANTONE
17 ore
L'hard rock di Dama e la montagna, il luogo dei ricordi
"Mountain" è il disco di debutto solista del cantautore, che mixa un suono che sa essere duro con momenti più melodici
ITALIA
1 gior
La reazione di Stefano De Martino alla presunta gravidanza di Belen
Per il settimanale Chi l’ex marito non avrebbe preso bene la notizia
REGNO UNITO
1 gior
Niente Glastonbury anche nel 2021
«È diventato chiaro che semplicemente non saremo in grado di realizzare il festival» spiegano gli organizzatori
SERRAVALLE
02.05.2018 - 06:010

Sun Valley Festival, un weekend di allegria e bella musica

Gli organizzatori assicurano: dal 18 al 20 maggio a Malvaglia il pubblico entrerà in un «mondo parallelo» dominato dal divertimento e dalla gioia

SERRAVALLE - Dal 18 al 20 maggio il Boschetto di Malvaglia ospiterà l'edizione 2018 del Sun Valley Festival. Un evento che negli anni si è consolidato e che è diventato un punto di riferimento nella scena degli eventi musicali del Cantone, capace di richiamare pubblico anche dal resto della Svizzera e dall'Italia. Ne abbiamo parlato con il direttore artistico Alex Sassella, che ha spiegato i punti di forza e le caratteristiche di questo open air.

Il Sun Valley Festival viene descritto come «un mondo parallelo dove l'allegria e la bella musica regnano sovrane». Cosa si deve aspettare il pubblico?

«Si può aspettare di trovare un vero e proprio villaggio, un'altra dimensione adatta per tutti quanti. Noi spaziamo con i generi dall'irish allo ska, dall'hip hop alla dance. Ci piace definire il Sun Valley come un luogo dove, per un weekend, l'allegria e la gioia regnano sovrane. Poi non è solo musica: ci saranno svariate attività come i voli panoramici in parapendio, attività per bambini e famiglie la domenica con Bimbinfesta e così via. Al di là di tutti gli artisti e la musica, ci sarà un mondo da scoprire».

C'è poi il Sun Valley Motors Day, giunto alla seconda edizione: di che si tratta?

«Sabato dalle 10 del mattino daremo il via a questo raduno di auto d'epoca e americane, di moto e motorini e un trial show, il tutto condito con la musica. L'anno scorso è andato molto bene e quest'anno abbiamo replicato».

Vuoi illustrarci brevemente chi sono i principali artisti in cartellone?

«Il venerdì sera sicuramente The Rumjacks, una delle band più acclamate del panorama irish-folk mondiale. Ci sarà anche Sebalter, un nome che non ha bisogno di presentazioni. Il sabato ci saranno i Russkaja, una band ska-folk che gira tutto il mondo e con la quale è impossibile restare fermi e non ballare. Non solo: spazio poi agli Antani Project e i Make Plain, poi dall'una in avanti spazio ai dj compresa la bella Georgia Mos. La domenica sarà dedicata esclusivamente all'elettronica e il nome di spicco è quello dei Dj From Mars.

Questo per quanto riguarda il palco principale, ma c'è anche il Circus Stage. Si tratta di un vero e proprio circo che offrirà serate a tema: venerdì "Remember", quindi trance, hardstyle eccetera; sabato la serata hip hop con Giaime e Lucci dei Brokenspeakers, due ospiti molto interessanti, mentre la domenica sarà dedicata alla psytrance con Gonzi e Si Moon».

Un festival dal respiro sempre più internazionale ma con una presenza ticinese sempre solida...

«Assolutamente sì, ed è probabilmente grazie al fatto che riusciamo a dare qualcosina a tutti quanti. Fare un festival a 360° non è facile ma la gente si fida di noi e, indipendentemente dagli artisti, si presenta alle serate».

Qual è l'obiettivo minimo che vi siete fissati?

«L'anno scorso sono arrivate circa 7'000 persone. Quest'anno puntiamo su 3'000 a serata: 10mila presenze sarebbe il sogno, ma se arriviamo a 9mila ci accontentiamo (ride)».

Programma completo sul sito della manifestazione. Prevendita su Biglietteria.ch.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-22 23:53:29 | 91.208.130.85