BangShowBiz
ITALIA
10.02.2018 - 09:160

«Lasciamo a Morgan la sua casa»

In seguito alla sentenza di pignoramento, un gruppo di fan aprono una petizione online per la revoca dell'azione nei confronti del cantante

ROMA -  E' partita una petizione on line per bloccare il pignoramento della casa monzese di Morgan, nome d'arte di Marco Castoldi.

La richiesta, attiva sulla piattaforma Change.org e chiamata "Lasciamo a Morgan la sua casa", è stata rivolta al sindaco di Monza Dario Allevi, alla ex moglie Asia Argento, al Tribunale di Monza e ad altri creditori del cantante.

I promotori dell'iniziativa, che sembra abbiano chiesto di dichiarare la casa del cantante patrimonio artistico della cittadina lombarda, hanno spiegato: «Questa petizione nasce dall'amore che tutti noi proviamo per Morgan, che sta vivendo un periodo particolarmente complesso, caratterizzato da difficoltà economiche e da una difficile opera di ristrutturazione della propria immagine pubblica, così spietatamente e pericolosamente guastata dai recenti linciaggi mediatici».

E di seguito hanno scritto: «Di fronte a questa situazione di emergenza, in nome della gratitudine che portiamo per quanto ci ha dato e della profonda consapevolezza del suo valore umano e artistico, è arrivato il momento di ricambiare e di fare qualcosa per lui. Per questo ci rivolgiamo ad Asia Argento e agli altri eventuali creditori, al Tribunale di Monza e al sindaco di Monza per chiedere che venga ritirata la sentenza di pignoramento della sua casa».

La petizione ha raccolto in pochi giorni più di mille sottoscrizioni. Gli autori della richiesta hanno tenuto a precisare: «Non intendiamo in alcun modo mettere in discussione le questioni di carattere morale o economico che hanno portato sino a questo punto... Quello che qui invochiamo è piuttosto uno sforzo ulteriore, da parte dei coinvolti, a trascendere la dimensione individuale».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-23 13:18:44 | 91.208.130.85