Keystone / AP
STATI UNITI
18.12.2017 - 16:200

Jason Priestley e quel pugno in faccia a Weinstein

Accadde durante il party dei Golden Globes del 1995

LOS ANGELES - Jason Priestley ha ricordato sui social di quella volta che tirò un pugno in faccia a Harvey Weinstein.

L'attore di "Beverly Hills 90210" era una star planetaria ed era stato candidato ai Golden Globes quale miglior attore in una serie drammatica. Non vinse il premio, quella sera, e per giunta ci fu il litigio con l'allora boss di Miramax.

«Golden Globes '95 ... Miramax Party ... Harvey mi dice che devo andarmene ... Sto per andare via quando mi afferra per un braccio e mi fa "cosa stai facendo?", e io gli rispondo "mi hai detto di andarmene, me ne vado". "Non ho detto che devi andartene", mi risponde lui. "Mi hai appena detto di andarmene, proprio lì", gli dico ancora una volta. A quel punto mi stringe ancora più forte e dice, "perché non usciamo e ne parliamo". Era tutto ciò che avevo bisogno di sentirmi dire. "Non vado da nessuna parte con te", gli dico mentre lo spingo via e gli do un pugno sul viso con la mano destra. All'improvviso, arrivarono le guardie di sicurezza a separarci e io venni scortato fuori dalla festa».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-19 11:02:35 | 91.208.130.86