ULTIME NOTIZIE People
STREAMING
CANTONE / REGNO UNITO
5 ore
Jack Savoretti lancia l'estate, «fatemi tornare in Ticino»
L'artista cresciuto anche a Carona ha pubblicato oggi il nuovo disco "Europiana"
STATI UNITI
15 ore
Il mondo dello spettacolo sta con Britney: «Lasciatela vivere come vuole»
L'ex fidanzato Justin Timberlake e Mariah Carey hanno perorato tra gli altri la causa della cantante sotto tutela.
SPAGNA
16 ore
Marica Pellegrinelli a Ibiza con Marco Borriello
I due sono diventati inseparabili: che l’amicizia stia diventando qualcosa di più?
STATI UNITI
19 ore
Mark Hoppus dei Blink-182 rivela: «Ho il cancro. È una rottura e ho paura»
Il bassista della band californiana ha fatto sapere di essere in chemioterapia da tre mesi: «Resto speranzoso».
ITALIA
21 ore
Aurora Ramazzotti: «A causa degli hater avevo crisi isteriche e disturbi alimentari»
La giovane conduttrice, figlia di Michelle Hunziker, è tornata a parlare del suo momento più difficile
STATI UNITI
1 gior
Britney in tribunale: «Voglio potermi sposare e avere un bambino»
Occasione unica per sentirla esprimersi sulla sua tutela, la cantante americana ha chiesto che la misura sia annullata.
FOTO E VIDEO
STREAMING
1 gior
“Elite 4”: brillantini, outfit e tanto sesso (ma anche un po' di stanchezza)
La serie-fenomeno spagnola di Netflix alza l'asticella degli eccessi ma sembra aver perso un po' del suo smalto
ITALIA
1 gior
Gianni Morandi: «Caduto sulle fiamme, ho temuto di non farcela»
Il cantante ha raccontato l’incidente che gli ha causato ustioni sul 15% del corpo
STATI UNITI
1 gior
«Sono in una fase di grande pace della mia vita»
Una Jennifer Aniston molto meditativa si è raccontata a People, che le dedica una copertina.
STATI UNITI
1 gior
Britney inedita: già nel 2016 lamentava l'«eccessivo controllo» esercitato dal padre
La precoce insofferenza della cantante alla tutela emerge da documenti confidenziali diffusi dal New York Times.
STATI UNITI
1 gior
Vanessa Bryant raggiunge un accordo con la società proprietaria dell'elicottero
I termini pattuiti non sono noti. Le parti hanno sottoscritto una clausola di confidenzialità.
PRINCIPATO DI MONACO
1 gior
Un ladro in casa di Elisabetta Gregoraci: «Messo in fuga da me e Nathan»
Lo spiacevole episodio è avvenuto nella residenza di Montecarlo: «La tata era terrorizzata»
FOTO
CANTONE
2 gior
Abbiamo testato l’iPad Pro 12.9: il nuovo tablet di riferimento
ll primo tablet con processore M1, lo stesso dei nuovi portatili Apple, segna una tappa fondamentale per il settore
LUGANO
14.12.2017 - 06:010
Aggiornamento : 16:51

Aspettando Antonacci: «Vi racconto la mia vita di dediche e manie»

Il cantante sarà in concerto lunedì alla Resega. Per l'occasione ci ha svelato come è nato il suo ultimo album e altre curiosità

LUGANO - Lunedì 18 dicembre Biagio Antonacci sarà in concerto a Lugano. Dopo solo tre giorni dal debutto a Firenze, il tour approderà alla Resega, unica data estera.

Per l’occasione abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il cantante milanese, che ci ha svelato cosa si cela dietro al nuovo album “Dediche e manie”.

Da dove deriva il nome del nuovo album?

«La vita, secondo me, è fatta di “Dediche e manie”. Ogni nostro comportamento, ogni nostro movimento è dedicato a qualcuno o a qualcosa e spesso è originato da un nostro pensiero, un nostro desiderio preponderante che col tempo diventa una mania. La mia mania è sempre stata la musica, alla quale ho dedicato gran parte della mia vita».

In questo nuovo album si intravvedono un po’ dei tratti di alcuni tuoi album precedenti. Mi sbaglio?

«Ogni album è diverso dagli altri; ovviamente in tutti i miei lavori c’è il solito filo conduttore che è legato alla tradizione cantautorale che mi ha formato. Sono cresciuto ascoltando Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Fabrizio De Andrè, Ron, Pino Daniele, Fabio Concato e molti altri grandi artisti tra i più importanti cantautori italiani di tutti i tempi. La mia crescita professionale ed artistica è legata alla mia esperienza di cantautore, ma anche di autore. Difatti nell’arco degli anni ho scritto anche per altri artisti, perché riuscire a comporre per altre voci è una grande esperienza che ti permette di arrivare anche ad un pubblico differente. Credo che arrivare alla gente con le proprie parole sia un grande dono ed é questo un altro filo conduttore di tutti i miei album, una forte empatia con il mio pubblico».

La vita di un artista si misura anche in album. Come sei cambiato, se sei cambiato, in 14 album? Com’era il Biagio giovane rispetto a quello di oggi?

«Ovviamente nei miei primi lavori vi era una maggiore ingenuità, legata ad una inesperienza che col tempo svanisce e lascia spazio ad una maggiore consapevolezza, che comunque non ha mai offuscato il mio entusiasmo. Quando esco con un mio nuovo album per me è sempre una sfida, non do mai nulla per scontato; in questo non sono mai cambiato».

Tutte le tue canzoni del nuovo album parlano di emozioni. Come sono nati i brani di questo album?

«Le canzoni arrivano senza cercarle; l’ispirazione non è una formula matematica e non ha regole. Nasce tutto in maniera istintiva, così come è istintivo il modo in cui le propongo al mio pubblico dal vivo. In tutta la mia carriera non mi sono mai seduto ad un tavolo dicendo:”ora scrivo una canzone”. Avviene tutto in uno stato di grazia».

Cosa ne pensi dei talent musicali? Li segui?

«La musica è evoluzione, come è evoluzione il modo di fruirne; i talent oggi sono uno dei mezzi che permettono a nuovi artisti di dimostrare ciò che sono e ciò che sanno fare. Io credo che sia giusto dare spazio ai giovani e se i talent permettono questo ben vengano».

C’è qualche artista con cui ti piacerebbe collaborare in futuro?

«Certamente, sono molti gli artisti che ammiro e con i quali vorrei lavorare; nel mio ultimo album ho duettato con due artisti talentuosi: Mario Incudine un bravissimo cantautore siciliano e Laïoung un giovane esponente della musica rap. Sono felice ed orgoglioso di avere collaborato con entrambi, perché la ricerca di nuovi linguaggi e di modi differenti di fare musica rappresenta per me un grandissimo stimolo».

Il 18 dicembre sarai a Lugano. Che concerto dobbiamo aspettarci?

«Come sempre al centro di tutto ci sarà la musica, la cosa che più conta. Durante i miei spettacoli amo mettermi al servizio del mio pubblico, cantare per loro e cantare insieme a loro. Tutto ruota intorno alle canzoni perché è ciò che vuole da me chi mi viene ad ascoltare. Scenografie, luci ed effetti, per quanto importanti, devono essere sempre una bellissima cornice rispetto a ciò che conta veramente; cantare insieme, emozionarsi insieme. Per me ogni mio concerto è uno scambio di energia con il mio pubblico».

Che rapporto hai con la Svizzera?

«In Svizzera ho passato bellissime serate quando da ragazzo soggiornavo in estate in un piccolo paesino che si chiama Grantola, in provincia di Varese, vicino al lago Maggiore».

Per i biglietti del concerto clicca qui


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-25 11:41:54 | 91.208.130.87