ITALIA
30.07.2017 - 12:200
Aggiornamento : 13:02

"Immigrazia", i migranti secondo Povia

Il vincitore di Sanremo 2006 paventa la «sostituzione dell'italiano» con i nuovi arrivati africani

MILANO - Giuseppe Povia è sempre molto attento sui temi dell'attualità, e ha voluto dire la sua sull'immigrazione. Ecco quindi la sua ultima canzone, "Immigrazia", dove paventa la «sostituzione dell'italiano» con gli immigrati che arrivano dall'Africa.

«L’italiano è cotto bene, sembra proprio un maccherone. Nel frattempo l’immigrato, mentre tu stai sulla sedia, piano piano lui si insedia» canta Povia, in questo che è il singolo del suo nuovo album "Nuovo Disordine Mondiale", che lui stesso mette in vendita a 15 euro, 20 euro per due copie.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 02:10:04 | 91.208.130.86