FRANCIA
15.01.2017 - 10:300
Aggiornamento : 11:22

«Ha puntato una pistola contro di me e ha preso l'anello»

Un settimanale ha pubblicato degli estratti dal verbale dell'interrogatorio di Kim Kardashian dopo la rapina di ottobre a Parigi

PARIGI - Il settimanale francese Le Journal du dimanche ha pubblicato alcuni estratti dell'interrogatorio al quale è stata sottoposta Kim Kardashian subito dopo la rapina ai suoi danni in una residenza alberghiera di lusso a Parigi.

Gli inquirenti hanno sentito la socialite per un'ora, durante la quale ha rievocato quello che era successo poco prima. «Ho sentito del rumore alla porta, come dei passi, e ho gridato per chiedere chi fosse, ma nessuno ha risposto. Alle 2.56 ho chiamato la mia guardia del corpo (che non era presente, avendo accompagnato la madre e la sorella di Kim a un evento, ndr). Ho visto attraverso la porta scorrevole due persone e il concierge che era stato aggredito».

Kim prosegue il racconto: «I due erano mascherati: uno indossava un passamontagna, un berretto e una giacca con la scritta "Polizia". Con un forte accento francese mi ha chiesto l'anello. Si trovava sul comodino, vale 4 milioni di dollari. Gli ho detto che non sapevo dove fosse, ma lui ha estratto una pistola e allora gliel'ho indicato. Ha puntato l'arma contro di me. Ha preso l'anello, aveva dei guanti. Mi ha chiesto anche dove fossero i gioielli e i contanti».

La socialite ha quindi raccontato di essere stata legata con delle funi e dello scotch sulle mani, poi le hanno sigillato la bocca e le gambe. «Mi hanno portato in bagno, più precisamente nella vasca».

Kim Kardashian ha parlato pubblicamente per la prima volta della rapina durante una puntata di "Al passo con i Kardashian".

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 11:09:51 | 91.208.130.89