Immobili
Veicoli

STATI UNITI«Un occhio nero a causa mia?», Shia LaBeouf è dispiaciuto

29.04.16 - 14:00
L'attore ha contattato il ragazzo che è stato aggredito perché gli assomiglia
«Un occhio nero a causa mia?», Shia LaBeouf è dispiaciuto
L'attore ha contattato il ragazzo che è stato aggredito perché gli assomiglia

NEW YORK - Nonostante le apparenze, Shia LaBeouf è un ragazzo sensibile. Venendo a conoscenza tramite la stampa che un certo Mario Licato è stato aggredito da un individuo solo perché gli assomiglia, l'attore lo ha contattato telefonicamente per sostenerlo.

LaBeouf ha lasciato un lungo messaggio vocale che Licato ha riassunto a Cosmopolitan: «Ha detto qualcosa del tipo: "Hey, sono Shia LaBeouf. Ho appena letto un articolo che diceva che hai ricevuto un pugno in faccia solo perché mi assomigli. Wow, amico, che brutto. Mi dispiace. Non so cosa dire. Le persone sono mostri».

Poi Mario ha spiegato che Shia avrebbero voluto aiutarlo, portandogli una zuppa, se fosse stato nella stessa città, quindi a New York. Cosa sorprendente: la star ha lasciato il suo numero di telefono e gli ha chiesto di non darlo a nessuno. «Se ti fa piacere richiamami. Potremmo parlare di tutto questo», ha spiegato. E l’attore ha finito il suo messaggio chiudendo con un «ero Shia LaBeouf, il ragazzo a causa del quale sei stato colpito. Sono ancora molto dispiaciuto. Tieni duro».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE