Immobili
Veicoli
Dave De Vita ritorna con “Drops of Light”: «Piedi ben saldi in terra, ma miro in alto»
Kyrhian Balmelli
ULTIME NOTIZIE People
STATI UNITI
20 ore
Margot Robbie nel prequel di "Ocean's Eleven"
Il film dovrebbe essere ambientato negli anni '60 e in Europa
REGNO UNITO
23 ore
Ed Sheeran è nuovamente papà
La secondogenita della popstar britannica è ancora una bambina
STREAMING E VIDEO
CANTONE
1 gior
Con "Stay" è iniziato il conto alla rovescia, per Alice Mondia
Nuovo singolo e videoclip per la cantante ticinese, che si prepara alla pubblicazione di "Shards of Glass"
FRANCIA
1 gior
Alessandro Borghi e Luca Marinelli, a Cannes l’inedita “uscita a quattro”
Fanno notizia i due riservatissimi attori in passerella con le rispettive partner  
ITALIA
1 gior
Marco Mengoni con le stampelle in tv: è giallo sull’infortunio
Il cantante si è esibito da seduto, poi non ha chiarito cosa gli sia accaduto
CANTONE
2 gior
Quella casa ad Ascona che accoglieva bambini in difficoltà e in fuga dalla guerra
La storia di Lilly Volkart raccontata da Mattia Bertoldi nel suo romanzo “Il coraggio di Lilly” da oggi nelle librerie
FOTO
FRANCIA
2 gior
Tutti pazzi per "Top Gun: Maverick"
È il grande giorno di Tom Cruise al Festival di Cannes
ITALIA
2 gior
Troppe stalker, Can Yaman costretto a cambiare casa
L’attore turco rimarrà a Roma: «La gente ha superato ogni limite»
STATI UNITI
3 gior
Quelli che si accapigliano per assistere al processo Depp-Heard
Lo sceriffo ha dovuto regolamentare l'attesa dei fan all'esterno del tribunale, e c'è anche del "bagarinaggio"
CANTONE
3 gior
La provocazione di "Shivers": un'arpa che canta come una voce
Continua il percorso di sperimentazione di Kety Fusco, con questo nuovo singolo pubblicato nei giorni scorsi
STREAMING E VIDEO
CANTONE / STATI UNITI
3 gior
Colpaccio Sebalter: una sua canzone nella serie più vista su Netflix
"Gente Simpatica" ha trovato spazio in uno degli episodi di "Avvocato di difesa", il musicista ci spiega com'è andata
ITALIA
3 gior
Fedez, gesti di pace con J-Ax e Rovazzi
L’artista sembra aver seppellito l’ascia di guerra con i suoi ex soci
VIDEO
GAMES
3 gior
Abbiamo provato “Switch Sports” ed è andata a finire così
La versione per Switch del leggendario "Wii Sports" non delude, con un gameplay liscio e una grafica eccezionale
SVIZZERA
3 gior
Dopo quasi 10 anni lunedì esce il seguito di “La verità sul caso Harry Quebert”
Il nuovo romanzo del ginevrino Harry Quebert si intitola “Il caso Alaska Sanders” e sarà in libreria il 23 maggio
CANTONE
23.11.2021 - 06:000
Aggiornamento : 09.01.2022 - 17:30

Dave De Vita ritorna con “Drops of Light”: «Piedi ben saldi in terra, ma miro in alto»

Il nuovo album del cantautore ticinese esce questo venerdì 26 novembre ed è una colorata esplosione pop-rock

LUGANO - Esce proprio questo 26 novembre, e dopo 3 singoli, il nuovo mini-album dell'artista ticinese Dave DeVita. Cantante, compositore e attore attivo fra Ticino e Losanna e che avrete già visto e sentito fra televisione e radio. Definisce questo “Drops of Light” - un colorato trionfo di pop-rock da stadio - un «nuovo e cruciale capitolo della sua vita». Non potevamo, quindi, che farcelo raccontare direttamente dai lui.

Sentendo l'EP il primo aggettivo che mi viene in mente è «emozionato», ci azzecco? 
«Si certo. L’emozione è sempre presente e cerco di fare in modo che le cose non cambino, sia quando canto che quando scrivo. Anzi, con il passare del tempo, cerco di scavare sempre di più in profondità per tirare fuori delle emozioni nascoste, che a volte non abbiamo il coraggio di mostrare, ma che potrebbero aiutare ad avvicinarci». 

Non sei l'unico cantautore che reagisce alla pandemia in un modo esplosivo, è una cosa che mi ha raccontato in intervista anche Stefanie Heinzmann. È stato così anche per te? 
«Di sicuro la situazione attuale ha colpito anche la mia vita e il mio percorso musicale. Trovo che è in momenti come questi che ci si rende conto dell’importanza della vita, della famiglia e dell’amore. Ma anche della musica! Grazie a essa si può dare una voce a chi soffre dentro, e mai come in questo momento storico abbiamo bisogno di questa valvola di sfogo. Dunque si, in questo EP ho sicuramente canalizzato la mia grande voglia da una parte di portare una ventata d’aria fresca e dall’altra di reagire a questo momento storico difficile». 

Dove trovi l'ispirazione per i tuoi pezzi, e poi come vengono alla luce? Puoi raccontarci un po' la tua ricetta? 
«I miei brani possono nascere da una melodia, da un ritmo, da un frammento di testo, da un pensiero o da tante altre cose. Non ho una formula o una ricetta precisa, purtroppo o per fortuna! Ma quello che posso dire è che mi piace molto lavorare con le melodie, e spesso è quello che faccio sin dall’inizio del processo di scrittura. In ogni caso cerco sempre di trovare un buon mix fra i miei punti forti e la sperimentazione, in modo da non ripetermi».

Se devo scegliere una canzone delle 6 del disco, giusto perché mi ha sorpreso a partire dal titolo, è “Cannibals in Heaven”. Me la puoi raccontare? 
«Per utilizzare i cannibali, ho preso ispirazione allo spettacolo teatrale “Concours Européen de la Chanson Philosophique” alla quale ho avuto la fortuna di partecipare in qualità di co-compositore e di attore-cantante e con il quale mi sono esibito in tutta Europa. Il brano lo avevo scritto proprio per questo spettacolo, utilizzando un testo in francese dell’antropologo e professore all’Università di Losanna Mondher Kilani, il quale parlava in modo metaforico proprio dei cannibali. 
Ho avuto voglia di riprendere questo pezzo che avevo scritto e d'inserirlo nell’EP, quindi l’ho riarrangiato con l’aiuto di Jonas Macullo e ne ho riscritto un testo. Mi sono fatto ispirare da questa immagine del cannibale e quindi ho voluto riproporla utilizzandola sempre come metafora, ma questa volta con una mia chiave di lettura. 
Il cannibale è in senso metaforico il lato oscuro che si nasconde in ognuno di noi. Il testo del brano incita a prendere coscienza di questo "altro", e ricorda che questo può nascere ed essere alimentato dalle nostre paure e incertezze. Il rendersi conto del fatto che ognuno ha dentro di se queste debolezze, e il mettersi nei panni dell’altro, può dare una svolta in quello che sono le relazioni con noi stessi e con gli altri».   

Ultima, che ti aspetti dal futuro? Quanto è alta l'asticella delle tue ambizioni? 
Ormai è difficile riuscire a prevedere il futuro, ma non per questo non ci penso. Quindi mi concentro sul presente e allo stesso tempo mi pongo degli obiettivi a medio/lungo termine che mi danno una “direzione”, come un arciere mira al suo bersaglio. I piedi sono ben saldi a terra, ma l’asticella è piuttosto alta. L’obiettivo generale è quello di riuscire il prima possibile a vivere della mia musica (e solo di quella) di modo da potermi concentrare al 100% sul mio progetto, creando magari anche un team con cui lavorare. Si, è fattibile ma non scontato, soprattutto di questi tempi. 
Il primo passo è quindi quello fare arrivare la mia musica in tutta la Svizzera e di crearmi un nome a livello nazionale. Dopodiché la volontà è quella di conquistare tanti cuori anche al di fuori della madre patria».

Kyrhian Balmelli
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-21 15:17:02 | 91.208.130.86