SAEEZ Graphics/Daniela Baiardi
CANTONE
12.01.2021 - 06:300

Una cartolina musicale che arriva direttamente da Venere

Ce la manda il duo ticinese (ed elettronico) Shindo per il quale lo spazio è davvero l'ultima frontiera

LUGANO - La pandemia azzoppa la musica? Sì, probabilmente sì. Ma ferma la creatività? Questo assolutamente no, nemmeno nel piccolo Ticino. Conferma di questa affermazione è questo “Origin of Venus” del duo elettronico nostrano Shindo (Flavio Calaon e Andrea Frigerio aka Pl433).

Un mini-album concettuale che segue un fil rouge fanta-archeologico: «È stato concepito a settembre quando gli scienziati hanno parlato di possibile vita sul pianeta Venere. Così i brani esplorano la storia di questa civiltà venusiana dagli albori alle sue rivoluzioni sociali, alla sua tecnologia...», ci spiegano.

“Origin of Venus” è il disco d'esordio, ma il progetto è attivo da qualche anno, volete raccontarvi ai nostri lettori?

Shindo è un duo a tutti gli effetti, nel senso che è composto da due individui ben definiti. Non ci siamo mai trovati fisicamente e abbiamo collaborato esclusivamente a distanza. Il nostro obiettivo è quello di realizzare un prodotto musicalmente inquinato, per idee e tecniche sonore, sempre alla ricerca dell'originalità. 

Fantascienza, viaggi spaziali il vostro concept è chiaro...

In realtà la nostra estetica non è predefinita, quello di “Venus” – come già accennato – è legato al contesto, diciamo scientifico di quel momento. L'esplorazione spaziale è comunque una metafora calzante, dal fatto che abbiamo lavorato distanti e per lungo tempo, e la nostra voglia di esplorare in cerca di qualcosa di nuovo.

Fra suoni, atmosfere e nomi di brani (uno si chiama “Videogame”, ndr.) è difficile non trovare punti di contatto con i videogiochi, anche vintage. Siete degli appassionati?

Siamo entrambi un po' dei nerd, ci piacciono i videogiochi, i romanzi di fantascienza e i macchinari elettronici per fare musica come sintetizzatori e drum machine. Sicuramente questa cultura ci ha influenzato ma non è l'unico spunto che ci stimola. Siamo abbastanza liberi e non abbiamo preconcetti, se decidiamo di muoverci in una direzione, semplicemente andiamo.

SAEEZ Graphics
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-17 14:36:50 | 91.208.130.87