KYRHIAN BALMELLI
Il ricordo delle notti asiatiche ha ispirato i Dreamshade.
CANTONE
11.01.2021 - 06:300

I Dreamshade ricordano le notti cinesi e l'emozione unica del palco

"Shanghai Nights" il nuovo singolo della band, trae ispirazione dai tour asiatici degli scorsi anni

LUGANO - Venerdì 8 gennaio i Dreamshade hanno pubblicato "Shanghai Nights", il loro nuovo singolo.

Si tratta di un altro estratto - dopo "Lightbringers" uscito qualche settimana fa - da "A Pale Blue Dot", il nuovo album che, dal 5 marzo, segnerà il ritorno sulla scena musicale degli alfieri del metal melodico svizzero. 

"Shanghai Nights" è un'ode alla vita in tour e a tutte le opportunità che essa offre (e che sono così lontane e rimpiante, in questi tempi di pandemia che hanno bloccato la musica dal vivo). L'ispirazione, spiega il frontman Kevin Calì, è venuta durante uno dei tour in Asia (tre, per la precisione) che i Dreamshade hanno compiuto con grande successo in questi anni.

«L'idea della canzone è spuntata mentre stavamo girando la Cina» nel 2019, una tournée della quale Kevin ci aveva parlato qui. «Volevamo creare una traccia d'ispirazione rock 'n roll sulla vita in tour: i viaggi, gli show, il rapporto con i nostri fan e la festa. La canzone è incentrata sul quel momento di nostalgia che si vive quando la tournée è finita ed è il momento di ritornare a casa». Per capire quale importanza abbia la dimensione live per un musicista, ricordate queste parole: «Sentiamo sempre un buco nel petto al ritorno, il tipo di sensazione che provi quando lasci qualcuno che ami. Ci sediamo sull'aereo e pensiamo a tutte le persone che abbiamo incontrato, con la consapevolezza che quello che facciamo non è solo importante per noi ma coinvolge una cerchia sempre più ampia d'individui».  

Con "Shanghai Nights" i Dreamshade hanno «cercato di catturare quella stessa essenza in modo poetico per aiutare l'ascoltatore a vivere la nostra esperienza». Per un gruppo di ragazzi che proviene dal Ticino, ricorda Kevin, il poter viaggiare per il mondo grazie alla musica «regala esperienze che difficilmente potremmo vivere altrimenti. Non vedo l'ora d'incontrare e abbracciare tutti i nostri fan ai concerti come facevamo» prima dello stop forzato causa Covid.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-17 13:33:44 | 91.208.130.89