AnnoZero
CANTONE
31.08.2020 - 06:300

Per AnnoZero una “Terapia” fatta a suon di trap

L'artista di Giubiasco debutta con il suo "Therapy EP": «Ho messo in musica il mio periodo più nero»

GIUBIASCO - Usare la musica come una terapia, per buttare fuori l'oscurità di un periodo difficile ed esorcizzarlo è quello che ha fatto AnnoZero, alter-ego musicale trap di Nicola Minenna, 24enne di Giubiasco. Suo è il singolo accompagnato da un video (stracliccatissimo) "Ardad: il demone burlone" che anticipa l'uscita del suo “Therapy EP", pubblicato proprio questo 29 agosto.

«Faccio musica da quando ho 15 anni ma poi ho smesso per un periodo lungo, ho rotto il silenzio perché avevo davvero tante cose da esprimere», ci racconta, «AnnoZero è un nuovo inizio, voglio che questo per me sia l'anno della rinascita».

"Ardad: il demone burlone", è un pezzo molto intenso e con risvolti importanti. È autobiografica?

Sì, lo è! "Ardad" è la prima canzone del mio EP nonché la prima che ho scritto dopo gli anni di silenzio. È stata scritta in un periodo brutto della mia vita, erano quattro mesi che soffrivo di ansia e attacchi di panico. 

Mi sono messo così a scriverla cercando di tirare fuori quello che avevo dentro di me e in qualche modo rendere anche gli altri partecipi delle mie emozioni, la vita può essere tanto bella quanto difficile. 

Per questo hai scelto il nome “Therapy EP”?

Sì, per me scrivere queste canzoni durante quello che è stata una sorta di terapia, per questo motivo ho scelto questo nome. Tutto l’EP é stato scritto in momenti della mia vita in cui ero al limite quindi non aspettatevi di trovare canzoni particolarmente allegre! In programma in futuro però ci sono anche quelle.

Nell'EP ci sono diversi feat. (come quello con Cancro in “Ardad”) di amici e amiche che frequento quotidianamente.

Nel video, così come sulla copertina dell'EP, si vedono spesso delle scatole di Xanax. C'è un motivo?

Ci tengo a puntualizzare che non si tratta di pezzi che parlano di abuso di farmaci, anzi.

Confesso che ho usato lo Xanax e altri medicamenti contro l’ansia (sotto prescrizione), ma non ne ho mai abusato, anzi se devo dirla tutta mi hanno salvato da un periodo davvero brutto e senza essi non c’è l’avrei mai fatta.

Detto questo, non vanno assunti con leggerezza e non sono l'unica soluzione al problema. Prima consiglio il dialogo, con famiglia e amici e anche con gli specialisti.

Anche il video è molto particolare, puoi dirmi qualcosa a riguardo?

Il video è nato quasi in contemporanea con la canzone, l'idea è mia e sono davvero soddisfatto di come è uscito! Ringrazio i ragazzi di Reaction Videomakers SNC che mi hanno aiutato a realizzarlo così come lo avevo immaginato

La trama al inizio può sembrare un po’ complicata ma secondo guardando attentamente il video si può capire. Non ce la fate? Ecco un piccolo spoiler: la ragazza riccia (Sofia) interpreta l’ansia e la ragazza bionda (Ylenia) una sorta di ‘’salvezza’’ per me.

AnnoZero
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 16:45:55 | 91.208.130.86