Immobili
Veicoli

STATI UNITI«Justin Bieber e Ariana Grande si sono comprati la prima posizione in classifica»

19.05.20 - 18:00
Arrivato terzo, il rapper 6ix9ine accusa le due popstar: «Hanno comprato 30mila copie con sei carte di credito».
Keystone
«Justin Bieber e Ariana Grande si sono comprati la prima posizione in classifica»
Arrivato terzo, il rapper 6ix9ine accusa le due popstar: «Hanno comprato 30mila copie con sei carte di credito».

CINCINNATI - Battibecco a distanza tra 6ix9ine, da un lato, e Ariana Grande, Justin Bieber e Billboard dall'altro. Il rapper noto anche come Tekashi ha infatti accusato il duo pop di essersi «comprato» la prima posizione della single chart della rivista americana di questa settimana.

Finito in terza posizione con la sua "Gooba", 6ix9ine ha pubblicato un video su Instagram in cui sostiene che la coppia di cantanti (che ha unito le forze per beneficenza) sia schizzata al primo posto con la sua "Stuck With U" barando. Per aumentare le vendite, Ariana Grande e Justin Bieber avrebbero in particolare comprato «30'000 copie» del loro pezzo usando «sei carte di credito». Billboard, inoltre, non avrebbe calcolato correttamente le vendite totalizzate dal rapper.

Sia le due star del pop che la rivista, però, rispediscono le accuse al mittente.

Su Instagram, Ariana Grande ha ribattuto che tutte le copie vendute sono state regolarmente comprate dai suoi fan e da quelli di Justin Bieber («mai più di quattro copie a testa, come prevedono le regole»). Senza mai nominarlo, ha quindi esortato 6ix9ine a essere un po' più «umile». Via Twitter, Justin Bieber ha inoltre ricordato al rapper che le visualizzazioni globali del suo video su YouTube non contano perché si tratta di una classifica nazionale americana. Quanto all'apparente balzo in avanti di "Stuck With U", 60mila copie si sono aggiunte improvvisamente al conteggio «perché non riveliamo i numeri fino alla fine della settimana»: «Si chiama strategia», ha fatto notare a 6ix9ine Bieber.

Anche Billboard, in un lungo articolo, ha risposto punto per punto alle accuse di brogli mosse da Tekashi. I numeri dello streaming visibili sulle diverse piattaforme, innanzitutto, non possono essere semplicemente sommati per arrivare al numero di copie vendute. Al momento di stilare la classifica, infatti, devono essere scremati includendo solo gli ascolti negli Stati Uniti ed escludendo gli streaming troppo corti, ripetuti eccessivamente o per i quali non sia possibile identificare l'utente.

Oltre a ricordare la differenza tra visualizzazioni globali su YouTube e classifica americana, Billboard ha escluso categoricamente la possibilità che migliaia di copie siano state acquistate con sei carte di credito e ha sottolineato che le proiezioni pre-pubblicazione sulle quali 6ix9ine si basa per dire che prima di lunedì era in testa non sono elaborate dalla rivista. Rispedita al mittente, infine, anche l'accusa di poca trasparenza.

Responso finale: questa settimana “Stuck With U” è prima e "Gooba" terza. Ma al secondo posto, chi c'è? Nicki Minaj, con "Say So", già in vetta alla Billboard Hot 100 settimana scorsa.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

@billboard YOU’RE A LIE AND CORRUPT. YOU GOT CAUGHT CHEATING AND THE WORLD WILL KNOW.

Un post condiviso da IM BACK AND THEY MAD (@6ix9ine) in data:

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

Don’t worry we going #1 next time 💳 @billboard

Un post condiviso da IM BACK AND THEY MAD (@6ix9ine) in data:

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

thank u to everybody who supported this song, this cause and made this happen. we love uuuuu so much. 🤍 there’s so much to celebrate today. 🤍 however, i would like to say a few things. anyone who knows me or has followed me for a while knows that numbers aren’t the driving force in anything i do. i’m grateful to sing. grateful to have people who want to listen. grateful to even be here at all. i didn’t have a number one for the first five years of my career and it didn’t upset me at all because from the bottom of my heart, music is everything to me. my fans are everything to me. i promise i couldn’t ask for another fucking thing. so with this celebration today, i would like to address a few things which i don’t usually do (i don’t give my energy to drama or strange accusations normally but this has gone a little too far)...my fans bought the song. JUSTIN’S fans bought the song. OUR fans bought this song (never more than four copies each, AS THE RULES STATE). they are ride or die motherfuckers and i thank god every day that i have them in my life. not just when they fight for us to win (even when i ask them not to as i did this week) but because they’re some of the greatest people i know. sales count for more than streams. u can not discredit this as hard as u try. to anybody that is displeased with their placement on the chart this week or who is spending their time racking their brain thinking of as many ways as they can to discredit hardworking women (and only the women for some reason.....), i ask u to take a moment to humble yourself. be grateful you’re even here. that people want to listen to u at all. it’s a blessed position to be in. i’ve had a lot of “almost number ones” in my career and i never said a goddamn thing because I FEEL GRATEFUL TO EVEN BE HERE. TO WANT TO BE HEARD AT ALL .... and you should feel that way too. congratulations to all my talented ass peers in the top ten this week. even number 3. 🥰 and thank u to @billboard for this honor. and thank u to everybody who helped us raise a lot of money for a very important cause this week. love u all a lot.

Un post condiviso da Ariana Grande (@arianagrande) in data:

 

 

 

 

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE