Immobili
Veicoli

ITALIANiccolò Fabi torna tra "Tradizione e Tradimento"

16.10.19 - 14:00
Nuovo convincente capitolo della ricerca artistica del cantautore romano, a tre anni e mezzo da "Una somma di piccole cose"
Niccolò Fabi torna tra "Tradizione e Tradimento"
Nuovo convincente capitolo della ricerca artistica del cantautore romano, a tre anni e mezzo da "Una somma di piccole cose"

ROMA - «L'arte non è una posa / ma resistenza alla mano che ti affoga». Potrebbe sintetizzarsi così, con questi due versi di “Scotta”, l'essenza del lavoro di Niccolò Fabi. Il cantautore romano è tornato, tre anni e mezzo dopo lo splendido e pluripremiato “Una somma di piccole cose”, con il suo nuovo album. “Tradizione e tradimento” contiene nove piccole gemme, venute alla luce tra Roma e Ibiza con collaboratori fidati tra i quali spiccano senz'altro Roberto Angelini e Pier Cortese.

«Scrivere canzoni è terapeutico» ha detto il 51enne, che ha scelto di farlo solo di fronte a una reale necessità esistenziale. Altri versi estremamente rivelatori sono questi: «Sono in bilico / nelle insidie di ogni cambiamento / tra le forze che da sempre mi dividono / tradizione e… tradimento». Due grandi tensioni dell'uomo, ma anche dell'artista: Fabi negli ultimi anni ha raggiunto una dimensione artistica che fa di lui (ci sbilanciamo) il miglior interprete attuale della tradizione cantautorale italiana. Il "tradimento" in senso artistico è invece la ricerca di un linguaggio musicale che passa dall'acustico all'elettronico, perciò il termine più giusto è senz'altro "evoluzione", oppure "innovazione".

In definitiva "Tradizione e tradimento" è un altro grande disco, che verrà presentato in tutta Italia, prima negli store e poi nei teatri. Al momento non è annunciata una data in Ticino, ma chissà...

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE