ITALIA
28.02.2014 - 14:380
Aggiornamento : 25.11.2014 - 08:02

Elisa: delusa per Francesco Renga a Sanremo

La cantautrice aveva scritto uno dei due brani portati dal cantante al Festival

SANREMO - Elisa è rimasta delusa dalla mancata vittoria di Francesco Renga a Sanremo. La cantautrice aveva infatti scritto uno dei due brani («Vivendo adesso»), presentati dal collega al Festival della canzone italiana di quest'anno. Fino all'ultimo Renga era stato dato come il favorito di quest'edizione, poi però all'ultima serata è stato scartato non posizionandosi nemmeno tra i tre finalisti.

«Ammetto che è stata davvero una doccia fredda, ci sono rimasta molto male. Speravo che Francesco fosse almeno uno dei tre finalisti, l’avrebbe meritato. Ma al di là della classifica sono più che soddisfatta di questa collaborazione. Mi era stato chiesto di scrivere una canzone per lui, e io ho potuto lavorare su una melodia apparentemente complessa confidando nelle sue grandi capacità vocali. Anche nel testo mi sono sbizzarrita cercando di immaginarmi un sentimento intricato e complesso, pensando a un uomo maturo con una situazione sentimentale come la sua, ovvero un amore grande, dei figli. Francesco ha saputo interpretarlo meglio di quanto mi sarei mai immaginata», ha raccontato Elisa come riportato sul sito del Corriere della Sera.

La cantautrice reduce dal successo del suo primo album interamente in italiano «L’anima vola», già disco di platino, ora si appresta a partire in tour con uno show corposo, che compendia i suoi successi nazionali e internazionali. «Nella sua prima parte lo spettacolo si concentrerà sui brani nuovi», racconta la cantante. «Poi la scaletta prevede un balzo all’indietro saltando qua e là tra le varie cose che ho fatto in questi 16 anni. È uno show impegnativo ma completo, che dura quasi due ore e mezza».

Elisa a differenza di tanti altri cantanti italiani che prima cercano successo in patria e poi sbarcano all’estero, ha fatto il percorso inverso raggiungendo il successo con brani scritti in inglese.

«Fin dagli inizi della nostra collaborazione Caterina Caselli mi aveva sempre consigliato di scrivere i miei testi in italiano, ma aveva capito che quella svolta avrebbe dovuto essere voluta e ispirata. Abbiamo aspettato il momento giusto, al di là delle logiche di marketing, perché la mia musica, pur essendo radiofonica e puntando al mainstream, nasce da un’autentica esigenza artistica. In passato avevo provato tante volte, ma non era mai venuto fuori niente di buono. Solo ora ho trovato gli stimoli per raggiungere questo risultato».

Nel disco della cantautrice compaiono firme importanti come quella di Ligabue per il brano «A modo tuo», o di Tiziano Ferro «E scopro cos’è la felicità», ma la collaborazione a cui è più affezionata è sicuramente quella con il maestro Ennio Morricone che scritto con lei il brano  «Ancora Qui».

«Non avevo mai avuto l’onore di conoscerlo di persona e posso dire che lavorare con lui è stato a dir poco entusiasmante. Prima abbiamo parlato a lungo, poi ha voluto ascoltarmi cantare e mi ha proposto una melodia su cui scrivere un testo».

© Cover Media

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 04:54:51 | 91.208.130.85