Keystone
ITALIA
11.06.2020 - 18:300

Carlo Conti e l’infanzia difficile: «Mia mamma era sola»

Il conduttore Rai si è aperto con Oggi parlando della sua famiglia: «Se ci fosse stato il Covid-19...»

ROMA - Intervistato dal settimanale Oggi, Carlo Conti ha raccontato le difficoltà vissute da bambino, in famiglia. Secondo il presentatore della Rai, se 50 anni fa si fosse presentata una situazione d’emergenza come quella causata dal coronavirus, lui e sua madre avrebbero avuto grandi difficoltà ad andare avanti.

«Sono un privilegiato, non mi lamento… - ha dichiarato Conti al settimanale - Ho pensato che se questa cosa fosse successa 50 anni fa, mi sarei trovato in una situazione difficile».

Già perché il contesto familiare in cui Conti è cresciuto non è stato dei più facili: «Mia mamma era sola, perché mio babbo è morto quando avevo 18 mesi, e vivevamo in un piccolo bilocale in affitto».

Ed era proprio la madre a portare avanti la famiglia: «Lei si dava da fare con mille lavori - ha aggiunto Conti - e in una situazione del genere non avrebbe avuto i soldi per andare avanti. Pensando a questo, mi rendo conto di quante famiglie oggi si trovano in difficoltà e vanno aiutate».

Per Conti, però, ormai il peggio è passato e presto le persone potranno tornare a svolgere la loro vita. «Sono ottimista - le parole del conduttore -. Confido nei medici, che stanno facendo passi avanti nella cura del virus. Mia mamma era un’infermiera: ora chiamiamo medici e infermieri eroi, ma lo sono sempre stati, lo sono tutti i giorni, la loro è una missione».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-01 15:54:52 | 91.208.130.89