Keystone
STATI UNITI
11.11.2019 - 06:000

Caitlyn Jenner e la sua transizione: «Non mi sentivo accettata»

L'ex atleta e star trangender dei reality ha rivelato di essersi sentita odiata dalle persone che la circondavano

LOS ANGELES - Caitlyn Jenner ha raccontato di aver percepito l'odio di alcune persone quando, nel 2015, ha rivelato di voler intraprendere la propria transizione da maschio a femmina. La star dei reality americana ha spiegato che quel periodo è stato molto difficile, sicuramente più difficile che allenarsi per riuscire a vincere la medaglia d'oro nel Decathlon, cosa che è riuscita a fare durante le Olimpiadi del 1976.

La 70enne ha ammesso di non essersi mai sentita accettata dalle persone che le stavano attorno. Parlando nel podcast della BBC "Don't Tell Me the Score", Caitylin, che prima era conosciuta come Bruce Jenner, ha dichiarato: «Mi sono allenata 12 anni per le Olimpiadi. Mi sono allenata 65 anni prima di essere pronta alla transizione nel 2015. È stato più difficile di quanto pensassi perché non mi sentivo accettata».

«Durante i giochi del '76 ero osannata come figura sportiva, poi quando ho fatto sapere della mia vera natura e di voler diventare donna le persone hanno cambiato atteggiamento nei miei confronti. Basta vedere tutto quello che è stato scritto non solo dai giornali ma sul social, su Instagram. Di gran lunga è stata la cosa più difficile che io abbia mai fatto», ha concluso.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-15 00:15:45 | 91.208.130.85