BANG SHOWBIZ
Paolo Bonolis spera che il figlio Stefano lo renda nonno.
ITALIA
20.10.2019 - 12:000

Paolo Bonolis: «Spero di diventare nonno»

Il conduttore ha parlato del matrimonio del figlio Stefano, che è stato celebrato settimana scorsa

ROMA - Paolo Bonolis, ospite a "Verissimo" insieme alla moglie Sonia Bruganelli, ha parlato del matrimonio del figlio Stefano, nato dalla relazione con la psicologa americana Diane Zoeller, e ha rivelato che gli piacerebbe diventare presto nonno.

Il conduttore è infatti tornato da pochi giorni in Italia dopo essere stato a New York per le nozze del primogenito, che vive e lavora proprio nella Grande Mela. «Il giorno del matrimonio di Stefano ero molto emozionato e ora spero di diventare presto nonno. Poi, a novembre si sposa anche mia figlia Martina. Speriamo che gli altri aspettino un po'», ha raccontato Paolo durante l'intervista con Silvia Toffanin.

Il 58enne ha poi spiegato di essere riuscito a recuperare il rapporto con i due figli nati dal suo primo matrimonio soprattutto grazie all'aiuto di Sonia. «Io sono stato con i miei primi due figli assente per problemi di distanza, io qui e loro a New York. Devo dire che Sonia è stata fondamentale nel rapporto tra ciò che è stato prima e ciò che c'è adesso. Non ha mai mancato di connettere questi due mondi. L'ha fatto con grande senso della famiglia e per questo le sarò per sempre grato», ha aggiunto.

È poi intervenuta la stessa Bruganelli che ha confidato di essersi sentita spesso in difficoltà agli inizi della loro storia d'amore proprio perché Paolo era già stato sposato ed era padre di due figli. «Mi sentivo un po' spaesata perché era un'eredità familiare importante. Lui aveva due bambini ed io ero molto giovane, tanto che nei primi tempi non credo di aver gestito al meglio la situazione», ha confidato la moglie del conduttore di Canale5. «Crescendo sono maturata e mi sono resa conto che quello che c'era stato prima non mi toglieva niente e che c'erano due ragazzi che avevano il diritto di avere vicino il loro papà», ha poi concluso.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 05:47:51 | 91.208.130.89