Bang ShowBiz
ITALIA
07.04.2019 - 16:300

«Dopo la morte di Alberto Castagna mi sono allontanata da tutti»

Lo ha confessato Francesca Rettondini che ha parlato di un «periodo buio» dopo il decesso del compagno scomparso nel 2005: «Era una persona speciale»

ROMA - Francesca Rettondini ha raccontato di aver impiegato molto tempo a metabolizzare la morte del compagno Alberto Castagna, scomparso prematuramente nel 2005 a causa di un'emorragia interna. L'attrice, che è stata la fidanzata del conduttore per molti anni fino alla tragica scomparsa, ha ricordato con affetto alcuni momenti di vita insieme a lui.

«'Your Song' rappresenta un po' la mia canzone e di Alberto Castagna. Ho impiegato diversi anni a superare il dolore che ho avuto dentro. A un certo punto metabolizzi la sofferenza e se prima raccontavo quella parte della mia vita con tristezza e dolore, oggi la racconto con più leggerezza.  Il ricordo, naturalmente, resta, ma la vita va avanti», ha dichiarato Francesca durante un'intervista rilasciata a 'Vieni da me', programma condotto da Caterina Balivo su Raiuno. «Lui era una persona speciale, era sempre allegro. Amava essere il giullare di corte», ha aggiunto la Rettondini.

La 48enne ha poi rivelato che dopo la morte dell'ex compagno passò un periodo particolarmente buio della sua vita durante il quale era talmente chiusa in sé stessa da non voler vedere più nessuno e non voler più tornare a lavoro. «La malattia di Alberto mi ha buttato tanto giù al punto da allontanarmi da tutto e da tutti. Poi ho capito che la vita è bella e va vissuta tutta», ha concluso.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-26 20:53:22 | 91.208.130.87