Bang ShowBiz
ITALIA
01.04.2017 - 13:000

La figlia di Paolo Villaggio: «Lo hanno abbandonato»

In un post su Facebook evidenzia come al padre manchi terribilmente il cinema. E lui conferma: «È come vivere senza braccia. Ma tutto ha i suoi tempi. E io non sono ancora morto»

ROMA - È forse la maschera più famosa del cinema italiano, ovvero quella di Fantozzi, ma Paolo Villaggio oggi sembra essere trascurato dal mondo di celluloide italiano.

L'accusa arriva direttamente da un familiare dell'attore, la figlia Elisabetta. Postando una foto insieme al padre sul suo profilo Facebook, la donna ha scritto: «Non starà al meglio, certo. Ma il cinema italiano lo ha abbandonato invece mio padre c'è».

Queste poche parole hanno subito fatto il giro di molti siti d'informazione, tanto da portare la signora Villaggio a pubblicare una rettifica sul social. «Non volevo scatenare un putiferio. In realtà volevo solo dire che a mio padre manca molto il cinema, la sua grande passione alla quale ha dedicato tutta la vita. Grazie», ha scritto Elisabetta.

A questo punto il quotidiano Il Messaggero ha voluto sentire il diretto interessato. Ecco quello che ha voluto dichiarare Paolo Villaggio, oggi 84enne, a proposito del cinema: «Come fa a non mancarmi? Ho esordito quasi cinquant'anni fa. Mi manca ovviamente moltissimo. Se non si offende nessuno, è come vivere senza braccia».

Quando gli viene chiesto se ritenga ingiusto non essere più chiamato a recitare, risponde: «Non lo penso e non ho nessuna voglia di lamentarmi. È così noioso, il lamento. Così deprimente. Così inutile. La vita ha i suoi tempi e così anche il cinema. Non sono ancora morto».

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
cinema
villaggio
paolo
padre
paolo villaggio
figlia
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-16 06:42:47 | 91.208.130.86