Foto Bang ShowBiz
REGNO UNITO
09.12.2015 - 14:250

Notte di eccessi: polizia nell'hotel di Justin Bieber

Il cantante canadese ha passato una notte di passione in compagnia di quattro ragazze, una delle quali lo avrebbe denunciato per cause da stabilire

LONDRA - Justin Bieber torna a far parlare di sé per i suoi problemi con la giustizia.

Il cantante canadese, dopo una notte di passione in compagnia di ben quattro ragazze, si sarebbe visto arrivare la polizia nella camera del suo hotel londinese, dove ha alloggiato nel weekend, in seguito alla sua performance al Capital Jingle Bell Ball. Una fonte ha rivelato al The Sun: "Tutto era filato liscio come l'olio: era stato in un paio di locali notturni e poi aveva finito per portarsi quattro ragazze in camera. Ma, dopo un po', una di loro è letteralmente andata fuori di testa e ha avuto una reazione isterica."

"Si è fiondata alla reception senza nemmeno le scarpe e ha fatto una scenata. Erano le sei del mattino più o meno e ha causato imbarazzo e disturbo. Lei urlava: 'Dov'è la mia amica? Chiamo la polizia'. Era ovvio che avesse esagerato un po' e dopo un po' la polizia è arrivata sul posto".

Nonostante la Met Police abbia confermato quanto accaduto, nessun agente avrebbe incontrato o chiesto di parlare con Bieber. Una fonte aggiunge: "La polizia ha ricevuto una telefonata attorno alle 06.15 del mattino di lunedì da un hotel, situato nel quartiere di High Holborn, temendo l'incolumità di una donna che si trovava sul luogo. Una volta accorsi sul luogo, gli ufficiali di polizia hanno stabilito che la donna fosse al sicuro e stesse bene. Nessun crimine è stato commesso".

Subito dopo l'incidente, Justin è saltato sul retro di un monovolume e si è diretto all'aeroporto. "Justin non aveva fatto nulla di male, ma il suo team era andato in panico.Ha già avuto diversi problemi con gli hotel di Londra e non voleva finire nella lista nera del Rosewood (l'hotel del fattaccio,ndr)."

"Le sue guardie del corpo lo hanno infilato dentro un'auto e condotto immediatamente all'aeroporto di Luton, dove era atteso dal suo jet".


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 09:35:41 | 91.208.130.89