Bang ShowBiz
ITALIA
02.09.2015 - 20:350

Amadeus: "La mia carriera è iniziata con una bugia"

Il conduttore rivela di aver raccontato una bugia a Claudio Cecchetto per cominciare a lavorare in radio

ROMA - Il tempo gli ha dimostrato di aver fatto la scelta giusta, ma Amadeus rivela come la sua lunga carriera nel mondo dello spettacolo sia cominciata con una bugia.

Il conduttore, infatti, ammette di aver raccontato a Claudio Cecchetto di essere un doppiatore e di vivere a Milano mentre, nella realtà dei fatti, stesse semplicemente collaborando con una radio locale.

Nel corso di un'intervista rilasciata al settimanale OGGI, Amadeus ha dichiarato: "Per entrare a Radio Deejay mentii spudoratamente. All'epoca vivevo a Verona e lavoravo in una radio locale. A Claudio raccontai di fare il doppiatore e di abitare a Milano. Gli confessai la verità mesi dopo, ma non ero pentito. In Italia il lavoro è poco, e per trovarne uno i giovani devono essere pronti a combattere, anche perché i posti migliori sono già assegnati ai raccomandati".

E proprio per lo situazione di stallo del Belpaese che Amadeus si augura che la figlia Alice, avuta con la prima moglie, scelga di proseguire gli studi all'estero.

"L'Italia non è un Paese meritocratico. Le cose stanno migliorando, ma troppo lentamente" - ha affermato - "Colpa delle istituzioni ingessate: Da quanto tempo aspettiamo una legge sull'omicidio stradale, o sulle unioni civili?".

Intanto Amadeus, che tornerà su Rai 1 in prima serata con il quiz 'Reazione A Catena', si gode la sua famiglia formata dalla seconda moglie Giovanna Civitillo e dal figlio José Alberto.

"Appena si spegne la telecamera io voglio tornare a casa. Desidero una vita normale. Anzi, ne ho bisogno" - ha detto il conduttore.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 03:48:25 | 91.208.130.85