TURCHIA
01.02.2013 - 20:110
Aggiornamento : 23.11.2014 - 14:31

La basilica di Santa Sofia potrebbe tornare moschea

Secondo l'Osservatore Romano il Parlamento turco starebbe valutando la proposta di un privato cittadino

ISTANBUL - Presto anche la celebre basilica di Santa Sofia a Istanbul potrebbe essere riconvertita in moschea. Lo scrive l'Osservatore Romano, che cita i siti online Orthodoxie.com Amen.gr, secondo cui l'Assemblea nazionale (il Parlamento turco) ha accettato di esaminare la relativa domanda, presentata da un cittadino, Talip Bozkurt, residente a Kahramanmara, in Anatolia, il quale vorrebbe appunto che Santa Sofia tornasse a essere un luogo di preghiera islamico.

La basilica, nota per la sua grande cupola, fu terminata nel 537 e divenne sede patriarcale greco-ortodossa, poi cattedrale cattolica, moschea (subito dopo la caduta di Costantinopoli nel 1453) e infine, dal 1935 a oggi, museo.
La commissione parlamentare incaricata di esaminare la proposta chiederà il parere di varie organizzazioni e istituzioni.
Recentemente il Governo di Ankara ha deciso di riconvertire da museo in moschea la chiesa di Santa Sofia di Nicea (l'attuale Iznik), dove nel 787 si tenne il settimo concilio ecumenico. Già da novembre l'appello alla preghiera del muezzin è tornato a risuonare dall'alto del minareto.

Ats Ans

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 05:34:59 | 91.208.130.85