Immobili
Veicoli

MENDRISIO"Dietro le mura", un nuovo giallo introspettivo

28.05.22 - 08:00
Secondo romanzo per l'autrice Cinzia Cereghetti, reduce anche da un bell'exploit a un concorso letterario di Cattolica.
Cinzia Cereghetti e l'editore Raoul Fontana.
"Dietro le mura", un nuovo giallo introspettivo
Secondo romanzo per l'autrice Cinzia Cereghetti, reduce anche da un bell'exploit a un concorso letterario di Cattolica.
Classe 1967, la scrittrice momò è nel frattempo diventata anche una piccola star radiotelevisiva. Interpretando semplicemente sé stessa.

MENDRISIO - Cinzia Cereghetti torna in pista. Dopo "Ombre dal passato", ecco "Dietro le mura", un nuovo romanzo introspettivo pubblicato da Edizioni Fontana. L'autrice momò, classe 1967 e reduce da una sorprendente vittoria a un concorso letterario a Cattolica, in Italia, è al settimo cielo. «Le vicende raccontate in questo nuovo romanzo possono essere lette secondo due prospettive: la prima, quella letteraria, quella della narrazione di una serie di vicende intricate e appassionanti che inchiodano il lettore dalla prima all’ultima pagina. Oppure la seconda, quella simbolica. Attraverso le vicissitudini vissute da due sorelle gemelle separate in modo traumatico all’età di pochi mesi, ci troviamo di fronte a due mondi, due civiltà, due insiemi di valori opposti e apparentemente inconciliabili».

Quel desiderio d'incontrarsi – Una sorella cresce negli agi e nell’opulenza degli Stati Uniti, l’altra nelle ristrettezze di una situazione appena dignitosa, ai confini con la povertà, l’Unione sovietica. «Le due ragazze, crescendo, provano sensazioni complesse e misteriose che le spingono al desiderio d'incontrarsi e di capire che tipo di vita hanno fatto l’una e l’altra. Ma, quando l’incontro finalmente avviene, cominciano i guai». 

Una piccola star – Cinzia Cereghetti, che professionalmente è attiva presso un sindacato e che è anche diventata una piccola star grazie a Rete Tre, è cambiata molto nell'ultimo biennio. È lei stesso a sostenerlo. «Sono più positiva, più gioiosa e soprattutto contenta di avere potuto incontrare e conoscere gente nuova che mi ha "arricchita” parecchio. Ho avuto la fortuna di poter diventare un personaggio radiotelevisivo. È avvenuto tutto per caso, mentre stavo facendo una passeggiata nei boschi, cosa più unica che rara per me. Io faccio tutto divertendomi e questo è molto importante».

Trionfo per caso – Poi torna sull'exploit di Cattolica. «Il mio primo romanzo, "Ombre dal passato", ha vinto lo scorso mese d’aprile un premio letterario internazionale, la targa città di Cattolica che ho ritirato in prima persona partecipando alla serata di gala. Un’esperienza fantastica che mi rimarrà nel cuore. Sono venuta a conoscenza di questo concorso grazie a un amico scrittore ticinese che mi aveva convinto a partecipare. L’ho fatto quasi per gioco tanto per “accontentarlo” e invece, con mio grande stupore, ho vinto la targa in questione. Ma chi lo avrebbe mai detto?»

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE