Immobili
Veicoli
In bilico tra umana compassione e rispetto della legge: è il racconto di"Lavoro nero"

SVIZZERAIn bilico tra umana compassione e rispetto della legge: è il racconto di"Lavoro nero"

04.05.22 - 15:00
Il film di Ulrich Grossenbacher è un road movie politico, sarà nei cinema della Svizzera italiana dall'11 maggio
FAIR AND UGLY
SVIZZERA
04.05.22 - 15:00
In bilico tra umana compassione e rispetto della legge: è il racconto di"Lavoro nero"
Il film di Ulrich Grossenbacher è un road movie politico, sarà nei cinema della Svizzera italiana dall'11 maggio

BERNA - In"Lavoro nero", il regista svizzero Ulrich Grossenbacher documenta la vita quotidiana degli ispettori del mercato del lavoro. E così anche il loro vacillare tra dovere e compassione.

Frédy, Regula, Marcos, Stefan e Chrümu appaiono senza preavviso nelle aziende, nei negozi, sui cantieri, nei ristoranti, sostanzialmente in ogni luogo in cui i lavoratori potrebbero essere impiegati illegalmente o in condizioni desolate. Purtroppo i casi peggiori accadono più spesso di quanto vorrebbero. In un'occasione ad esempio colgono in flagrante un macedone che è in Svizzera solo con un visto turistico e che lavora illegalmente sul cantiere.

Si tratta di situazioni difficili per chi deve compiere questo genere di controlli, come ad esempio l'ispettore capo Stefan. Sono consapevoli di non aver a che fare con criminali, bensì con le vittime di un sistema ingiusto, ma allo stesso tempo le bugie dei lavoratori illegali non lasciano loro possibilità di scelta.

Sono numerose le riprese nelle quali Grossenbacher, già regista di"Messie: un bel caos" e di"Hippie Masala", accompagna la squadra di ispettori. Il tono melodrammatico aumenta costantemente nel corso del documentario. Gli aiuto cuochi si ammucchiano, nascondendosi nella cantina buia o sparendo del tutto, altri mostrano con timore i loro contratti di lavoro alquanto dubbi.

Al contempo il regista si rivolge ripetutamente alla politica e lascia che il politico e sindacalista bernese del PS Corrado Pardini dica la sua. Così fa anche l'ex consigliere federale Christoph Blocher, che ha un'idea molto diversa di criminale e vittima."Lavoro nero" è un road movie politico con scene divertenti ma che celano una tragedia molto più profonda.

"Lavoro nero" sarà nei cinema della Svizzera italiana dall'11 maggio.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE